Spiaggia fascista, parla il gestore: «Io amo ordine, pulizia e disciplina»

Spiaggia fascista, parla il gestore:
​«Io amo ordine, pulizia e disciplina»

di Marco Biolcati

SOTTOMARINA - «La mia una spiaggia fascista? Si è esagerato». Gianni Scarpa (originario di Mirano) probabilmente non si aspettava una simile risonanza e si difende. «Se quelle foto danno così fastidio, già oggi le tolgo. Di certo se mettevo le foto di Che Guevara non sarebbe successo tutto questo caos». Scarpa è molto amato dai suoi clienti. In testa una bandana da pirata, addosso una camicia bianca di lino. Saluta tutti, conosce tutti. «Qui c'è gente per bene spiega non si sente un urlo, uno schiamazzo. Nulla di nulla. Tutti educati».
 
 

All'ordine Scarpa tiene molto. Qualche anno fa era finito alla ribalta della cronaca per la poca tolleranza ad avere bambini nello stabilimento, salvo poi chiarire: «Ho solo avvertito che qui per i bambini non c'è nulla. Non ci sono giostre o intrattenimenti, non ho mai detto che non possono venire». Ora i riflettori si sono accesi a causa delle foto di Mussolini e dei cartelli: Dicono che inneggio al regime e sono fascista? Io non sono fascista scandisce Scarpa io sono amante della pulizia, dell'ordine e della disciplina. Essere etichettato come fascista per questo mi sembra esagerato. I miei clienti mi sostengono. Per terra non c'è nemmeno una cicca. Nessuno si lamenta. La mia è una spiaggia bellissima, pulitissima e ordinata. E poi a casa mia sono liberissimo di esprimere le mie idee»...
 


 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 10 Luglio 2017, 08:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Spiaggia fascista, parla il gestore: «Io amo ordine, pulizia e disciplina»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 45 commenti presenti
2017-07-11 03:14:47
Sbattere in galera chi usa falce e martello. Togliere le vie Stalin, Togliatti, Che Guevara, Marx, Tito, Gramsci, criminali comunisti. Questo l'imperativo. Oltre a dichiarare fuorilegge Sharia e salame lecchi vari
2017-07-11 13:29:32
Non capisci che in Italia i danni li ha fatti Mussolini e non Stalin?? Qui i comunisti italiani erano semplici dilettanti e lo sono tutt'ora, ma Mussolini si che ha fatto sul serio...
2017-07-10 13:58:22
Ritirargli subito la licenza, fargli chiudere lo stabilimento e mandarlo a predappio a vendere granite al tamarindo....hahahahahaahahahahahaahahahahahahaahhahhahhahaahahaha....che gente, che posti......poveri voi....ciao e rodete poco...hahahahaahahahahahaha
2017-07-10 19:50:59
A Predappio non v'è la sabbia e nenmeno il mare, evidentemente non c'è mai stato, si trova tra le colline e ciliegi da visitare.
2017-07-10 13:34:30
Sono anch'io incredulo. Sembra un fatto surreale eppure è successo vicino a dove abito. Leggendo i commenti dei lettori però, concordo sul fatto che quando sventolano le bandiere rosse con la falce ed il martello nessuno prende provvedimenti. Quando vado a votare e vedo nei simboli dei vari partitini la falce ed il martello rimango sgomento anch'io ma nessuno fa niente