Video hard sul web, dipendente Actv
licenziato ma gli pagano 20 mensilità

PER APPROFONDIRE: actv, licenziamento, mestre, tram, video hard
Video hard sul web, dipendente Actv  licenziato ma gli pagano 20 mensilità
VENEZIA - (m.and.) C’è anche un procedimento penale a carico dei quattro lavoratori Actv sanzionati disciplinarmente per aver diffuso in internet il video delle effusioni hot di una coppia di ragazzini, ripresi dalle telecamere di sicurezza nell’ascensore del sottopasso del tram. A presentare la denuncia alla Polfer è stata la stessa azienda di trasporto pubblico locale. Sarà il pm a decidere, nel caso, per il rinvio a giudizio, contestando i relativi reati. I lavoratori, in servizio alla centrale operativa, potrebbero rischiare anche l’accusa di diffusione pedopornografico, visto che la ragazzina era minorenne. Intanto i difensori dell’ispettore che si è visto comminare la sanzione più grave, ovvero il licenziamento, tengono a precisare che il giudice del lavoro in sentenza ha dichiarato l’illegittimità del provvedimento, condannando Actv «al pagamento in favore del ricorrente di un indennità risarcitoria onnicomprensiva determinata in venti mensilità»...

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 8 Gennaio 2016, 12:03






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Video hard sul web, dipendente Actv
licenziato ma gli pagano 20 mensilità
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2016-01-08 12:09:24
Il jobs act funziona a spese dei contribuenti...
2016-01-08 12:41:42
Non ho capito bene: lo sporcaccione e' stato cacciato o no?
2016-01-08 14:19:19
Pensa un po' quanto lavorano durante il giorno
2016-01-08 16:43:34
Il job act si applica a tutti i neo-assunti, non è retroattivo.
2016-01-08 18:07:12
Spero che il procedimento penale vada avanti anche per i due "ragazzi" atti osceni in luogo pubblico etc etc .. se no abbiamo un metro e due misure !!!