Medico con il doppio lavoro condannato a risarcire l'Ulss con 20mila euro

PER APPROFONDIRE: bussolengo, doppio lavoro, medico, mestre, ulss
Medico con il doppio lavoro condannato a risarcire l'Ulss con 20mila euro
MESTRE - Responsabile, ma solo in parte. La Corte dei conti ha condannato il medico Hayek Abdallah a risarcire 19.337,73 euro più altri 438,64 di spese processuali all'ex Ulss 22 di Bussolengo (Verona) per aver lavorato contemporaneamente sia come medico di medicina generale e guardia medica per l'azienda sanitaria, che come libero professionista presso una casa di cura privata di Arco (Trento). Abdallah, difeso dagli avvocati mestrini Roberto Bolognesi e Giorgio Bariani con domicilio presso il loro studio di via Fapanni, era stato citato in giudizio dalla Procura regionale che ne aveva chiesto la condanna a rimborsare più di 43mila euro, pari al compenso percepito dalla clinica, o in alternativa oltre 120mila euro, pari a quello ricevuto dall'Ulss nel periodo del doppio lavoro quantificato dalla Guardia di Finanza. Il giudice contabile ha sentenziato che il Abdallah sia responsabile di danno erariale ma solo per il periodo in cui, oltre ad operare privatamente, aveva un contratto in essere con l'Ulss sia come medico di medicina generale che come guardia medica e non per quand'era solamente guardia medica.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 13 Febbraio 2017, 12:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Medico con il doppio lavoro condannato a risarcire l'Ulss con 20mila euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-02-13 13:56:57
Sono tutti con il doppio lavoro, specialmente i medici in pensione.
2017-02-13 14:06:27
Italiche confusioni. Un tempo i medici potevano lavorare "a volonta' " sia nel pubblico che in privato. Basta che facevi realmente l'orario pubblico per cui eri pagato. Poi la signora Bindi ha inventato il rapporto "esclusivo". Il medico (bravo o non bravo) viene pagato di piu' (da circa 200 a oltre 1000 euro lordi al mese) SOLO per il fatto di essere dipendente pubblico "in esclusiva". Ne risulta che i nulla facenti, o comunque "meno bravi" (perché se fossero "bravi" li cercherebbero anche i pazienti privati) vengono pagati piu' dei "bravi" (che scelgono di lavorare anche privatamente, cosa che possono fare solo se sono "bravi"). In mezzo regolamenti farraginosi.
2017-02-13 18:03:32
Michelangelo 79 purtroppo dopo la pensione tanti medici si svendono ai vari poliambulatori togliendo la possibilita ai giovani medici di lavorare oltretutto abbassando sempre di piu il prezzo delle prestazioni! Quindi creano un danno 2 volte.. a parte anche che percepiscono la pensione ma evidentemente l'avidita di fare schei è tanta!!
2017-02-13 19:40:01
Sai le risorse che entrerebbero nelle casse dello stato. Ma poi? ahahahahahah!!! che Meravigliosa Italia. In Italia le casse piene? mah!
2017-02-13 21:16:41
e te pareva. oltre ai migranti col barcone, ora anche i medici orientali o giu dili ci tocca mantenere. povera itaglia. ringo alberoni