Incidente mentre è in sella alla sua bicicletta: morto ciclista sessantenne

PER APPROFONDIRE: bici, chioggia, incidente, morto, sottomarina
Incidente mentre è in sella alla sua
bicicletta: morto ciclista 67enne
CHIOGGIA - Incidente mortale in viale Mediterraneo a Sottomarina di Chioggia verso l'ora di pranzo: la vittima è Elio Padoan, 67 anni, appassionato di sport e ciclismo. Secondo le prime informazioni l'uomo si trovava in sella alla sua bici, di ritorno da un giro in gruppo, quando è avvenuto l'incidente: è andato a sbattere contro un furgone della Sda (corriere espresso). Sembra non si sia accorto nel veicolo fermo.
L'impatto è stato violentissimo e Padoan è morto sul colpo. Un discreto passato nell'atletica, Elio Padoan aveva corso numerose maratone anche all'estero. Per tanti anni è stato iscritto alla società podistica Cavalli Marini di Chioggia. 
Negli ultimi tempi si era dedicato anche al retrorunner (corsa all'indietro) di cui era stato campione italiano, ma non disdegnava la bicicletta, la sua seconda passione.
Appassionato di tango argentino, insegnava anche danza.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 20 Giugno 2017, 12:51






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Incidente mentre è in sella alla sua bicicletta: morto ciclista sessantenne
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-06-20 15:31:46
Raccomandano sempre che dalle 11 alle 16 non bisogna stare troppo in zone soleggiate perché è il momento più pericoloso di prendersi il malanno del colpo di calore,che spesso è fatale.
2017-06-20 14:29:01
Con questo caldo si sta a casa al fresco .
2017-06-20 15:26:59
Che pochezza il tuo commento. Si parla di una vita umana spezzata!
2017-06-20 20:38:09
Evidentemente questo "signore" fa parte di quella schiera di individui che danno buoni consigli quando non possono più dare il cattivo esempio.
2017-06-20 15:41:55
d'inverno si sta a casa al caldo, a primavera si sta a casa a dormire, in estate si sta a casa al fresco, in autunno si sta a casa comunque perché ormai non si è in grado di fare altro.