Imprenditore pestato dopo banale incidente in Romania: morto

Flaviano Pampagnin, 63 anni, imprenditore calzaturiero di Fossò

di ​Vittorino Compagno

FOSSO' - Un imprenditore calzaturiero veneziano, Flaviano Pampagnin, 63 anni, di Fossò, è morto a Timisoara (Romania). L'uomo, in Romania per lavoro da una ventina d'anni, è deceduto oggi all'ospedale - riportano i media locali - dove era stato ricoverato in condizioni gravissime a inizio agosto, pare in seguito a un malore, susseguente a un diverbio con un giovane del luogo causato da un incidente stradale. Dopo un primo momento di chiarimento con l'ammissione di colpa da parte di Pampagnin per l'incidente, il giovane romeno avrebbe inseguito la vettura dell'imprenditore e, una volta raggiunta, avrebbe aperto la portiera e l'avrebbe colpito con alcuni pugni. Pampagnin avrebbe perso i sensi e l'auto avrebbe causato un altro incidente. 

Tutto sarebbe iniziato dopo un leggero contatto dell'auto di Pampagnin con quella di un cittadino rumeno, in seguito al quale la vettura del 27enne ha riportato la rottura di uno specchietto retrovisore. I due sono scesi dalle rispettive macchine e Pampagnin si è subito addossato la colpa del sinistro. Avendo fretta, avrebbe invitato l'uomo a recarsi il giorno successivo nel suo ufficio per definire la questione. Gli ha dato anche il suo indirizzo. Sembrava tutto finito lì, invece il rumeno ha inseguito l'imprenditore e lo ha bloccato tagliandogli la strada con la macchina. Una volta sceso dalla vettura, ha aperto lo sportello di Pampagnin e ha incominciato a colpirlo violentemente con pugni. L'imprenditore è riuscito a chiudere lo sportello e a fuggire, ma dopo avere percorso un centinaio di metri ha avuto un infarto
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 10 Agosto 2017, 13:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Imprenditore pestato dopo banale incidente in Romania: morto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 38 commenti presenti
2017-08-13 06:36:16
Inutile..se decidono di andare in vacanza in quelle zone, gli italiani partono. Le informazioni dei siti promotori del turismo locale non sono le stesse dei bloggisti liberi...meglio ascoltare le due campane.Per esempio nelle foto del delta del Danubio..natura a profusione nelle su evarie forme, ma le zanzare...sono censurate.Invece poi si raccomanda di avere vestiario, repellenti, retine alle finastre dell'albergo e zanzariere sul letto.Pomatine anti prurito e antistaminici.E dita incrociate per incontri.
2017-08-12 14:58:23
Non banalizziamo: li' c'e' il culto della MACCHINONA di prestigio, aver toccato lo specchietto e' stato peggio che ... Poi ..chissa' che cure avanzate.Forse non era in grado di scucire cash pure in ospedale? Dialogo vero Io"Come mai siete tornati prima delle vacanza in Ro??" "Le bimbe hanno preso disturbo gastrointestibale !" "Ma non c'e' un pediatra e dei farmaci?" " Ci hanno chiesto duemila euro da specialista nella citta' a cento chilometri dalla residenza ..e poi chissa' il farmaco..dove e quanto e quando..le abbiamo messe in macchina e in una notte siamo arrivati e portate al pronto soccorso e subito trovato la medicina giusta".
2017-08-12 08:30:45
In Romania non c'e' il PD... E i furfanti vanno dentro... Senza se e senza ma...
2017-08-12 10:40:26
Non ci sarà il pd, ma ci sono ancora tanti zingari pronti a fregare turisti e residenti ed una moltitudine di donne furbette a caccia di uomini in cerca di emozioni, quanto meglio sto a casa mia in Italia.
2017-08-12 07:21:57
chi va da quelle parti è cosciente di cosa trova prima o dopo. se incontrava il dracula magari oggi era ancora "vivo".