Studenti "armati" di termometro al Nautico: fa freddo, tutti a casa

Studenti "armati" di termometro al Nautico: fa freddo, tutti a casa
VENEZIA - Ancora una giornata travagliata per gli studenti dell'Istituto Tecnico Nautico Cini Venier di Venezia, alle prese anche oggi con il freddo nelle aule. La situazione era già evidente ieri (in questa e altre scuole di tutto il Veneto), quando i tecnici della Provincia, in sopralluogo nell'istituto, hanno riscontrato il blocco di due caldaie. Oggi i ragazzi della quarta C si sono presentati a scuola muniti di termometro per registrare la temperatura: il risultato è che i gradi erano al di sotto dei 18 stabiliti per legge negli ambienti scolastici. Quindi tutti a casa, o quasi: un centinaio di studenti ha deciso di resistere e affrontare la giornata fra i banchi. La situazione - assicurano dalla scuola - dovrebbe tornare alla normalità entro oggi.

Temperature ancora rigide al Pacinotti, dove il termometro anche oggi segna 12 gradi, come ci segnalano gli studenti.

La temperatura al Pacinotti
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 10 Gennaio 2017, 10:09






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Studenti "armati" di termometro al Nautico: fa freddo, tutti a casa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-01-10 10:12:25
armatevi anche di stufetta, oltre che di termostato...
2017-01-10 11:36:32
Armati di termostato, è una nuova app?
2017-01-10 12:59:22
Il Pacinotti, come Caino, ha un segno di riconoscimento, nessuno può toccarlo. E' un edificio della Provincia, perciò è una lobby, come tutti quelli che ci lavorano all'interno. Come ex studente e come ex docente, meglio stare distanti. Molti insegnanti, personale ATA efficiente, del diurno e del serale se ne sono andati, per un'inefficienza generale che contraddistingue questo istituto, unica in Italia. E non cerchiamo risposte, non ne hanno. Le soluzioni ci sono, sono attuabili e poco dispendiose (non come i circa 20 milioni di euro già spesi...). Basterebbe il dono del saper ascoltare. Ma con loro nemmeno le pillole di saggezza funzionerebbero, sanno tutto loro.
2017-01-10 13:38:41
Rammolliti
2017-01-11 08:50:01
Tipi strani i partecipanti al forum. Perch√©danno la colpa agli studenti? Perch√©non se la prendono con gli incapaci che creano di continuo questa situazione. Luned√¨ prossimo a meno che fuori non facciano almeno 12¬į la situazione si ripeter√†. Infatti i riscaldamenti verranno chiusi venerd√¨ sera e riacceso verso le 7 di luned√¨ mattina. Per risparmiare combustibile, poi che non si faccia scuola che i ragazzi siammalino che i genitori siano obbligati a stare a casa, che il personale tutto della scuola sia in servizio con sciarpa e cappotti o si prendaun malanno non frega a nessuno. Ah gi√† dimenticavo sono dipendenti pubblici quindi colpevoli.