Lunedì 15 Febbraio 2016, 13:03

Elena, cervello in fuga da Mirano
«Harvard ha investito su di me»

Elena, cervello in fuga da Mirano  «Harvard ha investito su di me»
Caro direttore,
mi unisco in uno sfogo in risposta al ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini, che si vanta dei risultati dei ricercatori italiani all'estero. Succede così a tutti noi cervelli in fuga. Io sono nata a Mirano, in provincia di Venezia, e sono fuggita dopo la laurea in Medicina. Nel 2003 gli americani mi hanno detto: ok vieni a fare il master, ti diamo un terzo della "tuition" ad Harvard, per gli altri due terzi ti facciamo un prestito. Nel 2004 mi hanno detto: aspetta, hai finito il master con il massimo dei voti? Ok, ti assumiamo. Oggi faccio entrare nelle casse di Harvard due milioni di dollari all'anno! Se investono è perché sanno che poi i soldi tornano. In Italia invece il sistema è rigido come una pietra! ​Non cambierà mai finché c'è gente che viene pagata senza produrre.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Elena, cervello in fuga da Mirano
«Harvard ha investito su di me»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 20 commenti presenti
2016-02-16 10:56:20
La ricercatrice a oggi ha ottenuto come unico risultato l'attribuzione di una borsa di studio da 2 milioni di ?. Il suo contributo alla scienza consiste in uno studio sul "contatto linguistico tra le lingue degli emigrati italiani in America nel dopoguerra e le lingue romanze nel Sudamerica e Nordamerica" roba che, se l'avesse finanziata un'università nostrana ci sarebbero Stella e Rizzo a parlare di spreco di risorse pubbliche.
2016-02-16 07:56:12
In America sei una risorsa cara amica, in italia le risorse sono altre!
2016-02-15 22:01:45
La Giannini pensa che la gente si rimbambita e che creda a tutto quello che gli viene detto.E anche questa volta ha perso l'occasione per starsene zitta...
2016-02-15 20:39:36
per macsimo 2016-02-15 14:51:40 Ma cosa stà dicendo?, a mio figlio ho pagato IO gli studi, con le MIE tasse, ho pagato anche ieri un MAV di milleduecento euro all'università degli studi di Padova, l'abbonamento del treno viene pagato da ME', compresa la mensa e i libri e non da qualche benefattore. Quindi in cosa ha contribuito lo stato italiano per avere qualche riconoscenza o per sentirsi in credito? Il mio ragazzo non deve proprio NIENTE allo stato, e se è fortunato e troverà posto all'estero ben venga, magari la possibilità di una vita migliore gli verrà data !!!
2016-02-15 18:47:02
....anche sulla Minetti.