Martedì 12 Gennaio 2016, 22:07

Colletta in tribunale per il ricorso
dell'ex assessore regionale Chisso

Renato Chisso e il suo legale

di Maurizio Dianese

«Magari si fosse trattato di chili, purtroppo si tratta di soldi». Inizia così la gustosa, anche se per certi versi drammatica, lettera che il Direttore amministrativo del Tribunale di sorveglianza di Venezia ha inviato al Gazzettino a proposito del pacco respinto per tre volte dall’Ufficio postale, pacco che conteneva il ricorso dell’avv. Antonio Forza contro la re-incarcerazione di Renato Chisso.
Il punto è che quel pacco contenente il ricorso è partito solo perché negli uffici del Tribunale è stata fatta una colletta. Incredibile, ma vero.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Colletta in tribunale per il ricorso
dell'ex assessore regionale Chisso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2016-01-12 22:30:19
Ma Chisso, è veneto ?
2016-01-12 23:36:15
Alla fine qualcuno vorra' far credere che i denari del mose sono stati rubati dagli operai delle fabbriche
2016-01-13 09:22:46
Vergognoso, scandaloso, ipocrisia al 100%! mi vergogno come italiano e come VENETO!!!!!!
2016-01-13 10:03:20
Uno che rubato, essendo Amministratore pubblico, deve solo finire i suoi giorni in prigione, per il male che ha causato a chi non arriva, non per sua volonta a fine mese. Oltre al sequestro di tutto, e pane e acqua a vita. E questo deve essere fatto per tutti quelli che rubano, essendo votati dai cittadini.
2016-01-13 12:14:52
Carità cristiana. Se manca questa, siamo veramente messi male.