«La mia bimba rapita dal rom». Ma per gli investigatori era un bluff

PER APPROFONDIRE: bimba rapita, mestre, rapimento, rom, venezia
«La mia bimba rapita dal rom». Ma per gli investigatori era un bluff

di Davide Tamiello

MESTRE - In quella macchina la bambina non ci sarebbe mai salita. Non c'era lei e non c'era neanche l'uomo che, secondo il padre, l'avrebbe rapita approfittando di un suo momento di distrazione. Questa, almeno, l'ipotesi investigativa delle forze dell'ordine croate che hanno indagato, su indicazione delle autorità italiane e dell'Interpol, sul presunto rapimento di una bimba di otto anni sabato mattina a Mestre. Stando all'informativa che la polizia di Zagabria avrebbe inviato alla sede romana dell'Interpol, quell'allarme che aveva scatenato posti di blocco in tutto il Nordest a caccia di un uomo senza scrupoli intenzionato a chiedere un riscatto di diecimila euro per riconsegnare la piccola, altro non sarebbe che un grande bluff. Secondo gli inquirenti croati, infatti, la bimba non si sarebbe mai mossa da ZagabriaIl piano sarebbe stato organizzato dal padre della bambina insieme al nonno. Il padre della bimba avrebbe fatto nome e cognome del presunto rapitore agli investigatori della squadra mobile veneziana, ma perché? Le autorità croate avrebbero confermato che si tratterebbe di una famiglia rom, e non si esclude, a questo punto, che le intenzioni potessero essere altre. Colpire, magari, una famiglia rivale...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 18 Maggio 2017, 08:42






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«La mia bimba rapita dal rom». Ma per gli investigatori era un bluff
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2017-05-18 19:05:27
ve l'avevo detto, assè che i se rangia
2017-05-18 17:57:46
Ma mica siamo fessi. Si era subito capito che si trattava di rom, altro che di semplici croati come i giornali politicamente corretti volevano farci credere 2) cosa ci fa una bambina di 8 anni in tranferta da Croazia ad Italia per comprare un'auto? Doveva apporre la sua firma in calce al contratto di compravendita? 3) invece di procedere all'acquisto, questi si fermano in centro a Mestre, consumano caffè, vanno a comprarsi sigarette, lasciano apposta il cellulare dentro l'auto come se il cellulare non servisse proprio a niente. 4) l'amico torna in Croazia e, siccome non ha nulla da fare, consegna la piccola alla madre 5) la madre, invece di correre dalla polizia a denunciare il rapitore della piccola si chiude in um muto silenzio. 6) i giornali pompano, pompano, pompano e alla fine nulla stringono.
2017-05-18 14:27:18
ricorda la barzelletta di quello che gridava per burla "al lupo" e quando il lupo finalmente arrivo' nessuno lo ....'
2017-05-18 13:30:22
Impacchettateli e spediteli fuori dall'Italia. Questa gentaglia composta da ladri, ladroni, imbroglioni e malfattori non deve rimanere tra noi Italiani. Non vogliamo averli tra i piedi. Politici sordi, lavatevi le orecchie.
2017-05-18 12:25:26
brava gente, eh?