Aqua Granda 50 anni dopo, mandaci
le tue foto e partecipa al concorso

Aqua Granda 50 anni dopo, mandaci ​foto dell'acqua alta e vinci
Il Gazzettino, unico quotidiano locale testimone diretto dell’acqua alta del 4 novembre 1966, celebra il 50° anniversario dell’alluvione con una serie di iniziativa editoriali ed espositive, che coinvolgono anche voi lettori.

LA MOSTRA - Da oggi e fino a gennaio una mostra itinerante farà tappa in diverse sedi di Venezia e terraferma. Si comincia oggi dal Centro Candiani di Mestre dove la mostra rimarrà aperta fino al 30 ottobre, dal martedì alla domenica, dalle 16 alle 20. Seguiranno altre tappe, praticamente con lo stesso orario, al Teatro La Fenice, dal 2 al 20 novembre e nella sede del Comune a Ca’ Farsetti dal 22 novembre all’11 dicembre. L’ultima sede espositiva sarà il Piccolo museo Laguna Sud di Pellestrina, dal 16 dicembre all’8 gennaio. In mostra 31 pannelli con le foto e le prime pagine del nostro giornale di quei giorni. 

LO SPECIALE - In coincidenza con il 50° anniversario dell’Aqua granda, la redazione di Venezia del Gazzettino realizzerà un inserto speciale di 24 pagine che verrà diffuso con le edizioni di Venezia-Mestre, Padova e Treviso con racconti, immagini, interviste, protagonisti e interventi.

IL CONCORSO SUL SITO - Sul sito del Gazzettino, all’interno della sezione tematica, è on-line per un mese un contest fotografico che inviterà gli utenti del sito a inviare una foto relativa agli episodi di acqua alta a Venezia. Non solo l'Aqua granda del '66, dunque, ma qualsiasi episodio di acqua alta di cui abbiate uno o più scatti. Le 3 foto migliori verranno stampate dall’editore e veicolate con il giornale in alta definizione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 19 Ottobre 2016, 13:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Aqua Granda 50 anni dopo, mandaci
le tue foto e partecipa al concorso
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2016-10-19 15:32:28
Ricordo, da alcune foto, che avevo sei anni e un metro di acqua in casa. Mi portarono dormire da una famiglia dove non arrivava l'acqua. Ero preoccupato per la mia gatta. Il comune ci diede circa 200 mica lire dopo molto tempo. Non avevamo frigorifero, solo stufa a carbone e le mungere sotto il letto per scaldarci e il bagno.... Hahahaaa ma quale vasca idromassaggio?! Era un gabbiotto fuori della casa e usavamo giornali come carta igienica. I miei genitori hanno passato la guerra e mia madre non aveva fiato per parlare di stronzate.