Vaccini: scatta l'inchiesta, Procura di Udine apre fascicolo contro ignoti

PER APPROFONDIRE: inchiesta, procura, udine, vaccini
Vaccini: scatta l'inchiesta, Procura di Udine apre fascicolo contro ignoti
UDINE - La procura di Udine ha aperto un'inchiesta a carico di ignoti sulle finte vaccinazioni somministrate ad alcuni bambini nel distretto sanitario di Codroipo (Udine), dove tra il 16 novembre 2009 e il 18 dicembre 2015 ha lavorato l'assistente sanitaria Emanuela Petrillo. Le ipotesi di reato formulata dalla Procura sono quelle di omissione d'atti d'ufficio e falsità in certificazioni.
«Contemporaneamente alla nostra apertura dell'indagine - ha spiegato il Procuratore di Udine, Antonio De Nicolo - ho ricevuto il direttore generale dell'Azienda sanitaria 3 che è venuto a raccontarci quanto stava emergendo dai loro controlli, in un ambito di leale collaborazione tra le istituzioni». L'indagine, coordinata dal pm Claudia Danelon, è diretta a verificare se vi sia stata un'attività omissiva e chi ne debba rispondere.
«Una cosa che deve essere chiara - ha aggiunto De Nicolo - è questa: facciamo accertamenti su una situazione che non è in corso. Non abbiamo esigenze di celerità. In questa fase non vogliamo ostacolare l'operato dell'autorità sanitaria distogliendola dal proprio compito, che è quello di rivaccinare la popolazione», ha aggiunto De Nicolo.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 30 Aprile 2017, 18:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vaccini: scatta l'inchiesta, Procura di Udine apre fascicolo contro ignoti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti