Tenta il suicidio, il cuore si ferma: i carabinieri lo salvano in extremis

Tenta il suicidio, il cuore si ferma: i carabinieri lo salvano in extremis

di Paola Treppo

MEDIO FRIULI (Udine) - Si impicca in casa, il suo cuore si ferma ma il tempestivo intervento dei carabinieri gli salva la vita; è successo in un paese del Medio Friuli nella notte tra sabato e domenica.  La compagna convivente dell'uomo, un 56enne che soffre di depressione, chiama il 112 in preda alla disperazione: dice che il compagno si è impiccato, di correre subito in suo aiuto. Sul posto si precipitano i militari dell'Arma della stazione di Martignacco, comandata dal maresciallo Edoardo Ciappi. Al loro arrivo la situazione è disperata.

Il 56enne, infatti, è privo di coscienza, senza battito. Viene trovato all’interno del box garage impiccato a una fune legata a un tubo, al soffitto. I carabinieri non perdono un attimo: lo liberano e lo rianimano con il massaggio cardiaco. Grazie al tempestivo intervento e alla professionalità dei due militari dell'Arma, l’uomo riprende a respirare e, in un secondo momento, non appena arrivano a casa con l'ambulanza, il 56enne viene subito soccorso dal personale del 118. L’uomo viene trasportato in ospedale a Udine; è ricoverato in terapia intensiva ma non è in pericolo di vita
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 11 Settembre 2017, 10:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tenta il suicidio, il cuore si ferma: i carabinieri lo salvano in extremis
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-09-13 14:53:22
Un sentito ringraziamento a chi lo ha soccorso e salvato. Ora potrà parlare dell'esperienza vissuta. (NDE)
2017-09-11 11:57:44
... condizione umana ? ( può darsi ).. chi sarà ora responsabile delle sue future, molto probabili sofferenze?.. ma la vita a chi appartiene se non al suo quasi ( non l'ha chiesta ) proprietario...