Cardiologia, inaugurata nuova sala
di emodinamica all'ospedale

Cardiologia, inaugurata nuova sala  di emodinamica all'ospedale

di E.B.

TRIESTE - E' stata inaugurata al polo cardiologico dell'ospedale di Cattinara la nuova sala di emodinamica e cardioangiografia. La tecnologia principale è un innovativo sistema di cardioangiografia al momento unico in Italia a elevatissima qualità d’immagine capace di ruotare ad alta velocità su tre assi intorno al corpo del paziente. La realizzazione è stata resa possibile grazie al contributo della Regione Friuli Venezia Giulia (750 mila euro), al contributo della Fondazione CRTrieste (250 mila), della Associazione Amici del Cuore (200mila) e delle Fondazioni Beneficentia Stiftung (300mila) e Brovedani (100mila). La sala si sviluppa su un’area complessiva di 115m2, indispensabili per l’effettuazione di interventi cardiovascolari caratterizzati da un’alta complessità e che richiedono la presenza contemporanea di un team medico-infermieristici multidisciplinari (cardiologia, cardiochirurgia e cardioanestesia).

Gli interventi effettuati sono soprattutto impianti di protesi valvolari aortiche attraverso cateteri introdotti con una piccola puntura della pelle per il trattamento del restringimento e dell’insufficienza della valvola aortica, le riparazioni dell’insufficienza mitralica e dell’insufficienza tricuspidale, nonché tutte le procedure  che riguardano i disordini elettrici ed aritmici  del cuore. Il fiore all’occhiello della nuova sala è un innovativo sistema di cardioangiografia, al momento unico in Italia e realizzato da General Electric Healthcare. Il cardioangiografo sarà impiegato sia per lo studio dell'anatomia e del flusso sanguigno dell'apparato cardiovascolare e la diagnosi di malformazioni congenite o di patologie acquisite a carico dell'apparato valvolare o del muscolo cardiaco, sia per procedure coronariche complesse. 

In particolare è possibile visualizzare con estrema accuratezza filamenti metallici di spessore estremamente sottile (circa un quinto di millimetro) che vengono inseriti all’interno del cuore. Le immagini tridimensionali del cuore o dell’aorta acquisite con questa tecnologia vengono visualizzate sul monitor in sala operatoria e permettono di posizionare con estrema precisione le protesi cardiache in corso di controllo radiologico ed eventualmente ecocardiografico. Ogni anno presso la sezione di Cardiologia Invasiva del Dipartimento Cardiovascolare dell’Ospedale di Cattinara vengono effettuate oltre 2500 interventi.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 4 Giugno 2016, 15:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cardiologia, inaugurata nuova sala
di emodinamica all'ospedale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti