Scende dal bus con il borsone
imbottito di hashish: arrestato

PER APPROFONDIRE: arresto, autobus, finanza, hashish, roma, trieste
Scende dal bus con il borsone  imbottito di hashish: arrestato

di E.B.

TRIESTE - La Guardia di Finanza ha arrestato in flagranza di reato un cittadino afghano, scoperto nella zona centrale e nei pressi della stazione ferroviaria del capoluogo giuliano, con circa 1,5 chilogrammi di hascisc.  L'uomo, che manifestava chiari segni di nervosismo, è stato fermato per un controllo dopo essere sceso da un autobus di linea proveniente da Roma. Lo stupefacente era nascosto all'interno di un borsone, suddiviso in 15 panetti, pronti a venire suddivisi per lo spaccio in 7.264 dosi spesso destinate ad una platea di giovani e giovanissimi clienti. L'afghano è stato quindi arrestato con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e condotto al carcere del Coroneo. Con il coordinamento della Procura della Repubblica, sono in corso approfondimenti per approfondire la rete dello spaccio cittadino.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 5 Settembre 2017, 12:50






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Scende dal bus con il borsone
imbottito di hashish: arrestato
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2017-09-06 12:08:54
Un'altra preziosa risorsa che dovrebbe contribuire a pagare le pensioni degli Italiani.
2017-09-06 11:25:05
Senza domanda l'offerta si affievolisce e rinsecchisce.
2017-09-05 20:52:45
Parlando con un afgano dei sequestri di "fumo"...ho chiesto se ne vale la pena...mi risposto nella sua terra un chilo di fumo costa dai 40/50 euro e qui chi lo vende al grammo lo fa a 10/12 euro...un modo come un altro per finanziare guerre...
2017-09-05 18:12:59
E dagliela con sta storiella dello spacciatore che dava segni di nervosismo, come se un corriere della droga fosse uno scolaretto che arrossice davanti alla maestrina. In questi casi, quando si tratta di grossi quantitativi di droga, si ha a che fare con soffiate ed informative. Semplicemente la pattuglia della guardia di finanza stava aspettando il corriere della droga perchè sapeva che era un corriere della droga.
2017-09-05 17:23:14
Un altro immigrato scappato da fame guerre e carestie a cui viene dedicato anche un giorno, cari freteli e sorele.