Fa sesso virtuale con una 16enne:
40enne finisce a processo

TREVISO - (Ro) A giudizio per violenza sessuale su una minorenne ma anche per pedopornografia, ingiurie ed estorsione. Una storia agghiacciante di sevizie? Per nulla. Vittima e carnefice non si sono mai nemmeno sfiorati. Ma avrebbero fatto sesso virtuale. O meglio: lui, quasi 40 anni, residente nel Nord Italia, avrebbe indotto la ragazzina, oggi quasi 20enne, di Treviso, a fare sesso da sola. Come? Spacciandosi per un avvenente 25enne. Lei credeva d’essere in chat con un’altra persona e, per la Procura, sarebbe stata ingannata e perciò stuprata. Vittima di uno scambio di partner. Prima le foto, poi il rapporto virtuale, infine lui chiede di più e lei si nega, a quel punto parte la minaccia: «Se non mi mandi altri video giro le immagini o avviso i tuoi genitori». La ragazza si confida e chiede aiuto. Scattano così le indagini che sfociano in un processo...


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 8 Gennaio 2016, 08:56





Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fa sesso virtuale con una 16enne:
40enne finisce a processo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2016-01-08 09:04:37
semmai il processo è per ricatto, estorsione, truffa. non per violenza sessuale. a 16 anni una femmina è donna, sa cos'è il sesso. altrimenti uno è minore ogni volta che gli fa comodo. inotre si parla di sesso virtuale, ossia di una proiezione di ciò che desideriamo. conosco gente che lo ha fatto per gioco e una volta incontratosi dal vivo erano incompatibili al 110%. altro che violenza sessuale
2016-01-08 14:42:51
distrazione di chi ha inserito la notizia: TREVISO - (Ro) A giudizio per viol... (a meno che in provincia di Rovigo esista (?) una piccola Treviso) ___________________________________________________ gentile lettore, la sigla tra parentesi ad inizio articolo, sul sito come sul giornale, rappresenta la firma siglata del giornalista. La redazione web
2016-01-08 21:27:18
Che voglia di dolci.......però io non vorrei mai mangiare una torta virtuale,ma la vorrei sempre sulla tavola!