Bidoni mai ritirati, Contarina dà la
caccia a domicilio ai furbi dei rifiuti

PER APPROFONDIRE: contarina, furbetti, rifiuti, treviso
Bidoni mai ritirati, Contarina dà la  caccia a domicilio ai furbi dei rifiuti

di Paolo Calia

TREVISO - Circa il 3% delle utenze cittadine di Contarina non ha ancora ritirato i bidoncini per la raccolta differenziata. E sono centinaia di persone. Non solo: consistente è anche il numero degli utenti che, in un anno, non ha mai esposto il bidone del secco (l'unico su cui si paga). Non fa nemmeno uno svuotamento. Il che vuol dire che sono dei maghi della differenziata o non conferiscono per motivi ancora oscuri. E Contarina vuole vederci chiaro. È già con il fiato sul collo dei "furbetti" che si sono ben guardati dal ritirare i contenitori per carta, vetro, umido e secco. Sono già stati avvisati una prima volta con una lettera. Ora si è passati ai solleciti. Il prossimo passo sarà la multa, che si preannuncia ingente. Da giugno invece gli ispettori della società si concentreranno su chi, pur avendo tutti i bidoni, il secco non lo svuota mai...


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Gennaio 2016, 09:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bidoni mai ritirati, Contarina dà la
caccia a domicilio ai furbi dei rifiuti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2016-01-20 15:43:31
cosa dire dell'obbligo di detenere i bidoni in aree private? non c'è nessuna legge che ci obbliga a farlo. cosa dire dell'iva sulle bollette rifiuti? è illegittimo come è già stao detto varie volte dalla corte costituzionale e dalla cassazione...
2016-01-18 13:21:27
x #gazzettino42268 - Ha fatto bene a puntualizzare, ci mancherebbe che qualcuno pensasse che i furbetti sono veneti...non abbia fretta, bisogna riflettere.
2016-01-18 11:38:12
gentilissima (?) redazione, mi piacerebbe sapere quali sono i metri di valutazione per far passare un commento anziché un altro. Il 90% dei commenti vanno sempre a parare in un'unica direzione: Parlar male di Napoli e ovviamente vengono sempre fatti passare. Diverso è quando si replica al commento razzista. In quel caso non viene mai pubblicato anche se l'obiezione è fatta in maniera educata. Questo mi fa capire una sola cosa: che la redazione è di parte e approva i commenti razzisti. So che non pubblicherete mai questo mio appunto, ma almeno so che l'avrete letto. A voi le conclusioni.
2016-01-18 08:39:24
beh insomma ... vedere tutti quei cassoncini colorati in giro per i marciapiedi fa un po' schifo, specie in una "città d'arte" ....
2016-01-18 08:38:05
peccato che il rapporto costo/beneficio di un sistema del genere sia molto peggiore degli altri.