Treviso. Atterraggio difficile: l'aereo
non frena, costretto a riprendere quota

Paura fra i passeggeri del volo da Bari: un componente
per la decelerazione dell'apparechio non ha funzionato

PER APPROFONDIRE: ryanair, atterraggio
(foto di archivio)
TREVISO (1 aprile) - Paura quest'oggi per i passeggeri di un volo Ryanair in arrivo all'aeroporto Canova di Treviso e partito da Bari: un meccanismo di decelerazione non ha funzionato in fase di atterraggio, il pilota ha dovuto riprendere quota e tentare di nuovo la discesa sulla pista.

Ad avere difficoltà in fase dio atterraggio un Boeing 737 della compagnia irlandese: la doppia manovra di atterraggio è stata obblicata dal funzionamento difettoso di un flap, elemento mobile delle ali che normalmente viene posizionato verso il basso in fase di decelerazione.

Il comandante, constatata l'anomalia, ha preferito riprendere quota e ritentare l'approccio alla pista trevigiana dopo circa un quarto d'ora, consentendo la predisposizione di misure di sicurezza al suolo. L'atterraggio, in questo secondo caso, si è svolto regolarmente.

giovedì 1 aprile 2010



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Treviso. Atterraggio difficile: l'aereo
non frena, costretto a riprendere quota
I commenti su questo articolo sono chiusi.
CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER
I commenti su questo articolo sono chiusi.
0 commenti presenti
Indietro
Avanti