Studenti dell'Ipsia Galilei inventano
il velo anti-drone: «Salverà i civili»

PER APPROFONDIRE: castelfranco, drone, ipsia galilei, studenti, velo
Il velo

di Maria Chiara Pellizzari

TREVISO - Un "velo" tecnologico antidrone, per rendere invisibili le persone, nascondendole alle visione notturna, ai raggi infrarossi, ma anche alle percezioni termografiche dei droni di guerra che normalmente riescono a rilevare la presenza umana leggendone i valori del calore. La nuova tecnologia, sviluppata dagli studenti dell'Ipsia Galileo Galilei di Castelfranco, riesce ad avvolgere le persone con una protezione salvavita costituita da un tessuto speciale argentato proveniente dall'India. Un velo completo di visiera termica per oscurare anche il volto. La schermatura funziona anche di notte, al buio, consentendo alle persone di evitare di trovarsi sotto tiro davanti agli attacchi dei droni militari nelle aree ad alto rischio, come ad esempio in Siria, proteggendo donne e bambini che lo indossano. Il "velo salvavita" sarà presentato alla "Maker Faire Rome european edition 4.0» promossa dalla Camera di Commercio di Roma, la più grande manifestazione europea dedicata all'innovazione.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 7 Ottobre 2016, 08:56






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Studenti dell'Ipsia Galilei inventano
il velo anti-drone: «Salverà i civili»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 27 commenti presenti
2016-10-09 21:11:11
... e se l'india non vi vendesse il tessuto.. diciamo per motivi strategici.. comunque sia se il tessuto arriva dall'india ( sic ) e magari è brevettato è evidente che la scoperta è da addebitarsi a quest'ultima.. notizia destinata a sgonfiarsi .. eppure in fretta...
2016-10-08 06:41:10
Grande idea...l'antica lotta tra il cannone e la corazza continua...adesso occorre un ombrello para caduta di drone sulla testa e parti anatomiche varie, utile anche per chi lavora nel disgaggio...il casco non basta.
2016-10-07 17:58:07
Ogni invenzione, così come la personalita' delle persone, ha un doppia faccia. Dipende da chi ne f uso e da quale e' il fine.
2016-10-07 17:10:16
Forse domani un terrorista fanatico di ritorno, sopravvissuto grazie al cappuccetto inventato dai ragazzi,....colpira' proprio loro. Gli interessati insegnanti hanno trascurato di insegnar loro che il Destino talvolta e' beffardo!
2016-10-07 14:40:19
Non scrivete cose che vi raccontano i barzelettieri . Non hanno la minima idea di che cosa sia la tecnologia applicata a strumenti in questo caso bellici , vi rendete conto che ASP vengono comandati in tempo reale da un continente ad un'altro , che trasmettono informazioni di ogni genere su richiesta di chi li conduce . Sapete che un essere sia persona che animale può venire "marcato"e ritrovato a volontà di chi conduce i mezzi , in ogni tempo , che i disturbi elettronici di qualsiasi tipo vengono filtrati e che diventano "target" in automatico , ho detto.........troppo .