Lunedì 20 Marzo 2017, 00:00

L'ex Pooh: «L'acqua, la chitarra e i sogni: così sono diventato Red»

PER APPROFONDIRE: intervista, pooh, red canzian, treviso
L'ex Pooh Red Canzian

di Edoardo Pittalis

Allora Red «Ma io mi chiamo Bruno, Bruno Canzian, e sono nato a Quinto di Treviso, in riva al Sile, in una grande villa del 700 divisa in piccole stanze affittate dal Comune a famiglie povere negli anni difficili del dopoguerra. Ricordo il salone del terzo piano dove correvamo col monopattino, era il nostro cortile al coperto anche quando fuori pioveva o nevicava. Avevano fatto una legnaia contro le parenti dipinte e i chiodi che reggevano i fili per stendere erano infissi nei vecchi affreschi con cavalieri armati di lance. C'erano...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO
Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
L'ex Pooh: «L'acqua, la chitarra e i sogni: così sono diventato Red»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER