Podista travolto da un'auto mentre
corre: finisce nel fosso e muore

PER APPROFONDIRE: gaiarine, incidente, podista
Gianni Bressan vittima dell'incidente di ieri sera
GAIARINE - Gianni Bressan, imprenditore agricolo 45enne e appassionato podista, è stato investito ieri attorno alle 19 a Gaiarine in via Terraglio. L'uomo stava correndo lungo la strada quando è stato travolto da un'auto. Al momento non si conoscono le generalità: si sa solo che ha attorno ai 35 anni. Bressan, che abitava a Orsago, è stato sbalzato nel fosso: a prestare i primi soccorsi alcuni automobilisti, ma l'uomo è deceduto praticamente sul colpo. Inutile l'arrivo dell'ambulanza del Suem. Bressan era un talento a livello agonistico e gareggiava per i colori dell'Atletica Aviano.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 15 Febbraio 2016, 20:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Podista travolto da un'auto mentre
corre: finisce nel fosso e muore
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 13 commenti presenti
2016-02-17 12:17:30
Sono d'accordo sulla mancanza di bretelle rifrangenti, ma un podista non corre sui marciapiedi perchè c'e gente che cammina e sono pieni di buche ecc. Si corre sulla strada che è regolare e senza scalini. Ovviamente, non bisognerebbe MAI dare le spalle al traffico, ma sempre averlo di fronte. Bretelle rifrangenti,bracciale e cavigliera riflettente e lucette led da applicare sull'abbigliamento sono d'obbligo...
2016-02-16 18:35:41
Incontrati pedoni in 'allenamento' lungo una strada (Via Zanella a Treviso) strettissima e - a tratti - senza margini, con auricolari e senza bracciali di segnalazione. Fortuna che sono una prudente nella guida (ed infatti, quand'ho rallentato c'è chi mi ha fatto i fari nel retrovisore) ma dico io...andare qui marciapedi no ? Sulla strada devi andare a correre ?
2016-02-16 14:33:38
Condoglianze vivissime alla famiglia. Coppertone vai a dirlo alla famiglia del Gianni che fanno di tutto per buttarsi sotto ad una macchina. Comunque sia andata hai preso un occasione per stare zitto, porta rispetto di chi non c'è più, ciao Gianni ciao campione.
2016-02-16 14:15:15
Globetrotter66 , non e' contemplato nel contratto nazionale di lavoro...
2016-02-16 13:56:17
Purtroppo sempre più spesso accadono questi tristi eventi anche per colpa delle stesse vittime podiste. Una precauzione importante è quella di correre nel senso inverso alla corsia di marcia delle auto; indossare bretelle o indumenti con fluorescenti e, soprattutto, non pensare di fare finta di non vedere o sentire gli avvertimenti acustici/luminosi che spesso - per prudenza - gli automobilisti, come faccio io, sono adusi segnalare. Un'ultima notazione: gli addetti ai servizi di controllo della circolazione stradale, spesso fanno finta di non vedere e non sanzionano podisti che corrono sulle carreggiate anzichè su marciapiedi o zone loro riservate, perchè?