Bufera sui profughi, la preside:
«Progetto didattico, mi sento ferita»

PER APPROFONDIRE: paese, paola rizzo, preside, profughi

di Mauro Favaro

PAESE - Dopo le proteste di alcuni genitori, arrivati a minacciare di tenere a casa i figli da scuola, la Caritas ha ritirato la collaborazione al progetto per le classi seconde e terze delle medie Casteller di Paese, che prevedeva tre incontri su immigrazione, accoglienza e stereotipi con testimonianze dirette di due richiedenti asilo. Il primo appuntamento di ieri è saltato. E così il resto dell'attività.

«L'impianto era esclusivamente didattico -spiega la preside Paola Rizzo- ma capiamo che la Caritas abbia voluto stemperare il clima». Gli insegnanti, a partire dalla vicepreside Giada Signori, si sono stretti attorno alla Rizzo. «I docenti mi sostengono - spiega la dirigente - mi hanno chiesto una sola cosa: difenda la nostra scuola». Lei è pronta a farlo, anche dopo che l'amministrazione comunale di Paese si è schierata contro di lei: «Da me non è venuto nessun genitore. Il nostro lavoro di educazione alla cittadinanza va avanti. Certo, le frasi arrivate dall'amministrazione mi feriscono personalmente e professionalmente. Ma feriscono soprattutto questa scuola e chi ci lavora con grande generosità».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 5 Marzo 2016, 11:37





Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Bufera sui profughi, la preside:
«Progetto didattico, mi sento ferita»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 23 commenti presenti
2016-03-05 11:45:55
Coraggio, signora....tra poco ci saranno le elezioni e per lei un posto "buono" nelle liste sinistre si troverà di sicuro.
2016-03-05 11:53:16
Per sta pensata, fosse mia dipendente, le consiglierei un lunghissimo periodo di riposo. Magari potreppe pure far avvicinare altri emarginati ai giovani studenti, per esempio i vari poveri di italia, ma italiani
2016-03-05 12:12:11
se serviva una ulteriore testimonianza sull'ignoranza di certi amministratori e politici locali l'abbiamo avuta... brava preside !!!
2016-03-05 12:18:37
Nel privato, quando non si è d'accordo, invece di offendersi, ci si dimette.
2016-03-05 13:07:41
..... si sente ferita. lasci l'incarico e passi alla caritas. quello è il suo posto.. entrami i soggetti ( scuola e caritas ) da chiudere in quanto soggetti politicanti... a senso unico... ( leggi anti italiani pro invasori ).... insomma luce del solito sol dell'avvenir ....