Per la cimice cinese 4 milioni di danni tra frutteti e orti distrutti

PER APPROFONDIRE: cimici, cina, coldiretti, danni
Per la cimice cinese 4 milioni di danni tra frutteti e orti distrutti
TREVISO - Oltre 4 milioni di euro di danni per produzione persa o invendibile. Le stime sono ancora molto provvisorie, ma di certo l'invasione della cimice cinese sta lasciando un segno pesante anche sull'agricoltura della Marca. Il punto è stato fatto in un convegno, organizzato ieri dalla Coldiretti di Treviso. Colpite soprattutto le coltivazioni di frutta: mele, pesche e, in modo particolare kiwi, di cui la provincia è un grosso produttore con più di 500 ettari. L'insetto punge il frutto provocandone la caduta precoce o comunque rendendolo non più rispondente ai requisiti commerciali. Insomma, da buttare. A oggi le concentrazioni maggiori, secondo l'Associazione produttori ortofrutticoli veneto friulani, si registrano nella parte occidentale della Marca: il problema riguarda, al momento, un 5% della produzione. Ma a spaventare gli agricoltori è il fatto che, in altre regioni, sia stato attaccato fino all'80% delle colture. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 30 Novembre 2016, 11:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Per la cimice cinese 4 milioni di danni tra frutteti e orti distrutti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-11-30 12:19:06
... nulla succede per caso... chi ci sta dietro al caso?...
2016-12-01 17:16:16
Scusate, ma prima che si iniziasse a coltivare la soia, noi non sapevamo nemmeno che cosa fossero le cimici. Poi...................verdi, asiatiche e cosi' via. Citare a giudizio i fornitori delle sementi noooooo! Lo sappiamo chi sono! Ma poi ci lamentiamo..................facendo la figura degli idioti. Siamo schiavi e non lo vogliamo ammettere!!!!!