Oggi è il giorno dell'orgoglio alpino: la grande sfilata da mattina a sera

PER APPROFONDIRE: adunata, alpini, percorso, pinotti, tappe
L'orgoglio alpino, sfilata fino a notte:
Poi è «Arrivederci a Trento 2018»

di Redazione Online

TREVISO - E' stato  il grande giorno della sfilata, il momento più significativo dell'Adunata degli Alpini: oltre  90mila penne nere hanno attraversato Treviso dalla mattina fino a sera (c'è chi parla di 100mila). Un percorso di 2 chilometri e 130 metri (FOTO). Dalla partenza da piazzale Burchiellati fino a riviera Santa Margherita, passando per piazza Vittoria, dove sono state allestite le tribune per le autorità. È l'atto finale della tre giorni che ha portato in città almeno quattrocentomila persone. Un grande festa che, a parte qualche eccesso, ha portato allegria e colore in città. Alla fine l'Arrivederci e Treviso cede idealmente il testimone e a Trento 2018.

LEGGI ANCHE Alpino su di giri per l'alcol: tenta ​di scappare al 118 e finisce nel Sile
IL VIDEO LA LEGGENDA DEL PIAVE - Il commovente omaggio all'alpino malato di Sla

LA GALLERIA TWITTER DELLA GRANDE SFILATA ALPINA (a cura di Angela Pederiva)



LE TAPPE DELLA SFILATA
Gli alpini si ammasseranno nella zona tra piazzale e viale Burchiellati, viale III Armata, borgo Cavalli, via Carlo Alberto e fino a viale dei Mille, verso l'università. E dalle nove inizieranno a marciare, allineati come vuole la tradizione in file di nove. Si muoveranno per viale Fra' Giocondo, lungo la circonvallazione interna. Passeranno dietro al collegio Pio X, all'altezza di porta Santi Quaranta imboccheranno borgo Cavour, poi a destra all'incrocio della biblioteca per via San Liberale, passeranno davanti all'ex Provincia e di seguito in piazza San Pio X. Poi arriverà piazza Vittoria: il momento più importante. Qui sfileranno per un piccolo tratto davanti alle tribune anche i reduci della Seconda guerra mondiale. La sfilata continuerà poi per viale Cadorna. L'ultimo pezzo sarà in Corso del Popolo e via Toniolo. Infine, il corteo si scioglierà in riviera Santa Margherita. 

LA DIRETTA DELL'ANA (Associazione Nazionale Alpini)



GUARDA 90. ADUNATA DEGLI ALPINI A TREVISO - Le FOTO dei lettori

ORE 9 SI PARTE
È iniziata alle 9 di questa mattina la sfilata che segna il culmine dell'adunata degli Alpini a Treviso. Dopo l'ultima notte di festa, tra grigliate e abbracci, all'alba si sono perfezionati i preparativi per lo sfilamento che prevede sino alle 20 di questa sera il passaggio d'onore di circa 100mila alpini lungo un percorso di circa 2,5 chilometri. «Scossi dal sisma, abbracciati dall'Italia» tra i primi a passare davanti al palco delle autorità gli alpini di Accumoli il piccolo Comune della provincia di Rieti distrutto dal terremoto dello scorso agosto. Uno striscione simbolo di tutte le sezioni alpine delle zone terremotate particolarmente applaudite dalle migliaia di persone che già occupano i bordi delle strade dello sfilamento. Tra i 900 posti della tribuna principale prenderanno posto tra gli altri anche il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il presidente del Veneto Luca Zaia, il generale Claudio Graziano capo di Stato Maggiore della Difesa, il generale Claudio Morata Comandante Truppe Alpine oltre alle autorità locali guidate dal sindaco di Treviso Giovanni Manildo.

ALLE 22 LA CHIUSURA - Sfilano le ultime sezioni e viene ammainato il Tricolore con un "Arrivedeci a Trento 2018"

IL MINISTRO DELLA DIFESA:
«UN PROGETTO PER COINVOLGERE I GIOVANI»
Il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, oggi a Treviso per l'adunata degli Alpini, ha ricordato che l'Associazione nazionale degli alpini (Ana), «giustamente ha proposto recentemente un progetto per coinvolgere i giovani. Nella legge per il servizio civile - ha detto - c'è la possibilità di aderire ad associazioni nazionali d'arma, che sono civili, e io penso sia un progetto molto bello che bisogna sostenere».

LEGGI ANCHE Si fanno offrire da bere e poi sesso in bagno: l'Adunata è a luci rosse
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 14 Maggio 2017, 09:17






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Oggi è il giorno dell'orgoglio alpino: la grande sfilata da mattina a sera
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 44 commenti presenti
2017-05-15 16:11:39
Ora trento aspetta con le braccia aperte e le damigiane piene di vino gli alpini per il prossimo caotico raduno hahahahahaahahahahahahaa....ciao.
2017-05-15 15:58:05
No un altro che si è trasferito in Germania chi si è trasferito in Olanda chi in Francia e poi sono sempre qui a commentare le cronache venete ma va quanta fantasia
2017-05-15 08:33:15
politicintoccabili ti rendi conto di quel che hai scritto? il terremoto in Abruzzo non è cosa di tanto tempo fa e gli alpini si sono adoperati sia con forza lavoro sia con raccolta di fondi ed ancora continuano. Francamente non capisco tutta questa acredine su questa manifestazione che ha ricordato invece la solidarietà che ormai sta scomparendo fra noi ed il sacrificio di tanti giovani morti per la Patria, morti per una Italia che non è più quella, sacrificati per un suolo ora non più nostro, governato da chi ha solo fame di soldi e potere ed ha permesso l'invasione di ogni e chicchessia persona concedendo diritti che nemmeno noi abbiamo. Ricordiamoci e RICORDIAMOCI BENE che sono state chiuse TUTTE le caserme del Nord perchè i nostri politici erano terrorizzati che ci potesse essere una potenziale rivolta e così ci hanno in grandissima parte neutralizzati. Una volta tanto che c'è una manifestazione pacifica possiamo almeno evitare commenti sgradevoli e talvolta inopportuni?
2017-05-15 08:07:27
forte servizio civile, dice la Pinotti: evidentemente le onlus sono a corto di braccia a costo zero, o quasi, per gli sbarchi previsti negli anni a venire! Se pagano i "volontari" come possono lucrarci?
2017-05-15 07:43:50
Ho visto con i miei occhi ragazze nigeriane toccare in modo intimo alpini ubriachi... ho pensato che fossero quelle che "salviamo" dalle guerre-persecuzioni-povertà del loro paese...