Assalto ai negozi dell'Area Tosi, tanti danni per rubare pochi euro

PER APPROFONDIRE: danni, ladri, rovigo, spaccata
Assalto ai negozi dell'Area Tosi, tanti danni per rubare pochi euro

di Francesco Campi

Tre vetrine sfondate, danni per migliaia di euro per un bottino di 60 euro in contanti e alcune paia di scarpa. Ortopediche.
Una razzia, quella sferrata nella notte fra sabato e domenica a tre negozi dell'Area Tosi che non si è certo rivelata fruttuosa per i suoi autori. Anche perché va considerato il rischio corso nel colpire tre volte a distanza così ravvicinata dove, fra l'altro, era in sosta un camion con l'autista che dormiva all'interno. I malviventi devono ringraziare il suo sonno pesante se non è scattato l'allarme proprio mentre erano in azione.
I negozi presi di mira sono stati il salone di parrucchiera, la sede della ditta Entoservice che si occupa di disinfestazione e igiene ambientale per ogni tipo di settore, dall'industria alimentare alle aree pubbliche, passando per i giardini privati, e il negozio di prodotti sanitari Persona ortopedia, specializzata nella produzione di plantari.
I ladri sono entrati in azione prima dello scoccare della mezzanotte, utilizzando un'auto come ariete per spaccare le vetrate dei tre esercizi commerciali e introdursi all'interno. Dalle prime risultanza investigative, sembra che sia stata utilizzata una Golf già rottamata, rubata a una ditta di autodemolizioni, alla quale era stata piazzata una targa anch'essa rubata, comunque diversa da quella originaria.
Con lo stesso metodo, fra l'altro, è stata razziata, sempre nello stesso arco temporale, anche una ditta di ricambi termoidraulici in via del Commercio, dove sono stati asportati 100 euro che si trovavano come fondo cassa e un televisore. Nel negozio di presidi sanitari in Area Tosi, invece, sono sparite alcune paia di scarpe ortopediche. «Una fila intera - commenta il titolare Mauro Persona - chissà che se ne faranno poi». L'artigiano ieri, sotto la pioggia, era a presidiare con un camper il suo negozio sventrato dai ladri. «Eravamo al mare quando ci è arrivata la notizia e siamo dovuti correre qui. Hanno rotto la vetrata, probabilmente andando in retromarcia, poi sono entrati e hanno fatto un giro cercando soldi, ma non ne hanno trovati perché non ce ne erano. A Ferrara, dove ho l'altro negozio, mi è successo due volte a luglio: il vero danno è rimettere il vetro, un costo di qualche migliaia di euro. Al negozio davanti e dal parrucchiere hanno fatto ancora più danni. Solo alla Entoservice hanno trovato una cassettina con qualche decina di euro».
Stando ai primi conteggi, appena 60. A occuparsi dei sopralluoghi e dei primi atti d'indagine, con un ausilio che potrà venire dalla visione delle telecamere, è stata la polizia.
© riproduzione riservata
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 11 Settembre 2017, 05:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Assalto ai negozi dell'Area Tosi, tanti danni per rubare pochi euro
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-09-12 15:46:37
Oggi il polesine non da segni di vita, almeno per un giorno non fa parlare di se...hahahahahhahahahahaahahahahahahaahahahahahahaha...ciao.
2017-09-12 12:14:18
Colpa della Bossi-Fini è sempre in Polesine comunque io sto in Francia io sto in Francia via sto in Francia io sto in Francia
2017-09-11 12:55:24
Un altro colpo ai danni del supermercato Italia. Una proposta per i commercianti: Organizzate una settimana di serrata per protestare contro la criminalità impunita e vediamo se la Magistratura non prende seri provvedimenti per proteggere la libera iniziativa e per sostenere l'operato delle forze dell'ordine.
2017-09-11 12:38:24
Sempre in polesine....ciao.
2017-09-11 16:25:16
purtroppo, soprattutto per lei che è di quella zona