Ragazza immobilizzata e violentata
in pieno giorno da un maghrebino

Ragazza immobilizzata e violentata  in pieno giorno da un maghrebino

di Marco Scarazzatti

FRATTA POLESINE - Erano le nove e mezzo del mattino e la commessa ventenne stava aprendo il negozio nel pieno centro di Fratta. All’improvviso un nordafricano l’ha afferrata alle spalle, l’ha palpeggiata e baciata. La ragazza è riuscita a divincolarsi e ad urlare. L’aggressore è fuggito a piedi e si è dileguato. Appena ripresasi dallo spavento la giovane ha avvisato i genitori di quanto accaduto e poi si è recata alla stazione dei carabinieri del paese a sporgere denuncia. Agli investigatori dell’Arma la vittima ha fornito una sommaria descrizione dello straniero.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 8 Febbraio 2016, 09:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ragazza immobilizzata e violentata
in pieno giorno da un maghrebino
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 49 commenti presenti
2016-02-10 11:57:33
forse voleva "saggiare" (provino) alla luce del giorno prima di farle "l'appuntamento al buio"
2016-02-09 20:59:25
gabriele48, condivido! Esagerato il titolo rispetto ai fatti, meglio sarebbe stato dire "molestata".
2016-02-09 15:58:43
se non conosce il meccanismo di portata europea, inutile perdere tempo
2016-02-09 12:01:13
si risparmia sul chirurgo
2016-02-09 11:24:26
siccome era "in pieno giorno" forse si è "contenuto"! ma metti che ..... se la "molestava" di notte e in un posto isolato?