Vaccini, i medici scrivono a Zaia: «No alla moratoria, rischio epidemie»

PER APPROFONDIRE: luca zaia, scuola, vaccini, veneto
Vaccini, i medici scrivono a Zaia:  «No moratoria, rischio epidemie»
ROMA - «Non possiamo permetterci coperture a macchia di leopardo, l'85% su un territorio, il 95% su quello vicino, perché questo ci esporrebbe al rischio di epidemie, mettendo a repentaglio la salute dei singoli e della collettività, diritti che entrambi sono tutelati dalle buone politiche vaccinali».
Lo scrive l'Ordine dei Medici Nazionale, Fnomceo, e di Venezia, in una lettera indirizzata al presidente della regione Veneto Luca Zaia. «Siamo d'accordo - sottolineano - sul fatto che l'aspetto organizzativo ha avuto un'accelerazione repentina, che rischia di creare difficoltà. Ma una moratoria di due anni, anche se nata dal lodevole intento di venire incontro alle famiglie, rischia invece di creare un territorio a due velocità, facendo perdere ai nostri cittadini parte di quello che avevano guadagnato in termini di salute e prevenzione».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 7 Settembre 2017, 10:57






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vaccini, i medici scrivono a Zaia: «No alla moratoria, rischio epidemie»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 55 commenti presenti
2017-09-08 03:27:22
Ma mi chiedo semplicemente, gli italiani devono obbligatoriamente vaccinarsi rischio epidemie e l'altra parte degli "italiani" i rom i clandestini rumeni moldavi e compagnia bella sono obbligati come i pecoroni italiani o no? e le epidemie loro non le trasmettono? solo gli italiani portano malattie, certo come no
2017-09-07 15:14:22
Mamma che figura - che figura, lui e tutti i suoi subordinati.
2017-09-07 14:39:23
Conosco molti che si sono ricreduti e pentiti della loro ics dopo aver visto sto governo far avanti indietro su tutti i temi piu' importanti creando solo disorientamento e confusione. Altri (ormai pochi dinosauri) non avendo temi e/o logiche motivazioni la buttano sull ironia...
2017-09-07 14:24:35
ormai la sua figura, Zaia, l'ha fatta (ho omesso l'aggettivo che avrei messo dopo "figura") e non ci sarà lettera che tenga perché torni sui suoi passi. In fondo, l'importante è non perdere la faccia. L'unico modo è che venga forzato dalle sfere più alte.
2017-09-07 14:03:02
Vedremo alla prossima inaugurazione di Tac, robot chirurgico.. nuovo reparto ospedaliero se il Governatore si presentera' in camice bianco, mascherina e cuffietta. Hiper: statistica medica e' un esame di medicina, un caso non fa primavera...chi ha fatto il militare viveva in ambientino non proprio sterile.( infatti i bagni venivano denominati latrine)