Accusati di terrorismo: chiesto rinvio
​a giudizio per 48 "secessionisti"

PER APPROFONDIRE: assalto, san marco, serenissimi, tanko
Franco Rocchetta, tra i destinatari della richiesta di rinvio a giudizio
VENEZIA - La Procura di Brescia ha chiesto il rinvio a giudizio per 48 secessionisti lombardo veneti, accusati di terrorismo nell'ambito dell'inchiesta che nell'aprile del 2014 aveva portato in carcere 24 Serenissimi. Erano stati accusati di aver «promosso, costituito, organizzato e finanziato l'associazione "L'Alleanza" per occupare Piazza San Marco a Venezia a bordo di un Tanko», un carro armato realizzato all'interno di un capannone nel Padovano. Delle 50 persone inizialmente indagate il pm di Brescia Leonardo Lesti ha chiesto l'archiviazione per Athos Cauchioli e Paolo Montanari. Tra i destinatari di richiesta di rinvio a giudizio c'è anche Franco Rocchetta, sottosegretario agli Esteri nel primo Governo Berlusconi tra il 1994 e il 1995.

Tutti gli arrestati, dopo 15 giorni in cella, vennero scarcerati dal Tribunale del Riesame di Brescia che fece cadere l'accusa di terrorismo e stabilì inoltre che la competenza territoriale dell'inchiesta non poteva essere della Procura di Brescia, ma dei colleghi di Padova, città dove era stato costruito il Tanko per occupare Venezia. Il carro armato è ancora fermo dai Ris di Parma in attesa che venga effettuato l'incidente probatorio.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 1 Febbraio 2016, 20:06






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Accusati di terrorismo: chiesto rinvio
​a giudizio per 48 "secessionisti"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 42 commenti presenti
2016-02-01 20:09:23
Ancora vanti co sto processo farsa... ma andate a mettere in galera i veri delinquenti! quelli che okkupano abusivamente le case!
2016-02-01 20:10:04
che perdita di tempo e soldi del contribuente!
2016-02-01 20:22:08
altro che isi questo è terrorismo
2016-02-01 20:23:18
Ci sono milioni di procedimenti che andranno in prescrizione e ci sono magistrati che sprecano soldi e tempo per una buffonata che assomiglia più a una barzelletta che a un attacco all'unità nazionale.
2016-02-01 20:23:39
che pene avranno?