Sembrava un'influenza ma d'improvviso
si è aggravata: muore mamma di 36 anni

La sorella: «Mi ha detto: "Mi manca il respiro". Ho chiamato
subito il pronto soccorso ma non avevano mezzi disponibili»

La 36enne Wanda Coppola, stroncata da una misteriosa influenza

di Lara Zani

PORDENONE - Sembrava una banalissima influenza, di quelle comuni in questa stagione. Poi l'improvviso aggravarsi delle sue condizioni, la corsa in ospedale e due arresti cardiaci che si sono portati via la vita di una giovane madre di Vallenoncello. Restano tutte da chiarire le cause della morte di Wanda Coppola, 36 anni, avvenuta lunedì mattina all'ospedale di Pordenone.

La donna, napoletana d'origine, ma da una dozzina d'anni residente in provincia, lavorava alla Bsg Caldaie di Pordenone. Dopo avere abitato per una decina d'anni a Cordenons, due anni fa con il marito Massimo De Caprio aveva acquistato un appartamento al secondo piano di una palazzina nel quartiere di Vallenoncello, in via Monte Belluna, a pochi metri da viale Treviso, e qui la coppia era venuta a vivere con la figlia di cinque anni.

Alla fine della scorsa settimana i primi sintomi influenzali, che si sono protratti per tre-quattro giorni, con un'otite curata con un antibiotico. La situazione è però precipitata improvvisamente lunedì mattina: «Ero andata ad accompagnare la figlia di Wanda a scuola - racconta la sorella della donna Antonia, che vive al primo piano della stessa palazzina -, quando lei mi ha telefonato allarmata dicendo che le mancava il respiro e che aveva le mani viola. Sono tornata a casa, l'ho trovata in quelle condizioni e ho chiamato il pronto soccorso quando erano passate da poco le 9.30, non ricordo esattamente l'orario. Mi hanno detto - continua - di misurarle la febbre e di richiamare, perché al momento non avevano mezzi disponibili».

Nel frattempo, nell'abitazione arrivano anche il marito della donna e il suo medico curante, chiamato dai familiari. È quest'ultimo, secondo il loro racconto, a richiamare il 118 per sollecitare l'invio di un mezzo di soccorso, che arriverà intorno alle 10.30. Le condizioni di Wanda, però, sono sempre più gravi: durante il tragitto sull'ambulanza subisce un primo arresto cardiaco, e un secondo la colpisce dopo l'arrivo in ospedale, senza lasciarle scampo. Per capire quali possano essere state le cause della morte bisognerà attendere l'esito dell'autopsia, eseguita nei giorni scorsi. «Mia sorella - sottolinea ancora Antonia Coppola - era una persona perfettamente sana. Non accusiamo nessuno, vogliamo semplicemente capire che cos'è successo». Intanto questa mattina alle 10.30, nella chiesa dei santi Ruperto e Leonardo di Vallenoncello, è stato fissato il funerale della giovane mamma. Ieri sera è stato invece celebrato il Rosario.

Leggi anche: Madre di 33 anni stroncata da misteriosa infezione: «Ora aspettiamo l'autopsia».

Venerdì 8 Marzo 2013



Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Sembrava un'influenza ma d'improvviso
si è aggravata: muore mamma di 36 anni

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

CONDIVIDI LA NOTIZIA
SEGUICI SU FACEBOOK
SEGUICI SU TWITTER

PER POTER INVIARE UN COMMENTO DEVI ESSERE REGISTRATO

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora.



Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti
Indietro
Avanti