Agricoltura in ginocchio: dopo la siccità sono arrivate le gelate

PER APPROFONDIRE: agricoltura, freddo, gelate, pordenone
Agricoltura in ginocchio: dopo la siccità sono arrivate le gelate

di Davide Lisetto

PORDENONE - Non bastavano l'emergenza siccità e il problema legato alla super-presenza di cimici che attaccano alcune coltivazioni. Ora per l'agricoltura si affaccia un'altra allerta: quella delle possibili gelate che rischiano di mettere a forte rischio vigneti e frutteti. L'arrivo - già ieri - del fronte freddo che ha valicato le Alpi porta con sé il rischio di un forte abbassamento delle temperature nei prossimi giorni. E già da oggi sono previste anche forti raffiche di vento. Tanto che l'Osmer Fvg ha previsto possibili gelate per le notti di giovedì e venerdì. Un'ondata di gelo che metterebbe letteralmente in ginocchio il settore della viticoltura e della frutticoltura. Non è certo la prima volta che tra aprile e maggio si verificano delle brinate con crolli delle temperature. La situazione di quest'anno, però, è particolarmente pericolosa poiché la fase vegetativa è piuttosto avanti: le alte temperature di marzo (piuttosto anomale rispetto alla stagione) e della prima parte di aprile hanno accelerato la gemmazione e la vegetazione dei frutteti e dei vitigni. Lo stato di maturazione è spinto in avanti - rispetto alla media di stagione - di almeno un paio di settimane...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoled├Č 19 Aprile 2017, 12:23






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Agricoltura in ginocchio: dopo la siccità sono arrivate le gelate
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti