Truffa dello specchietto rotto,
due nomadi finiscono in manette

PER APPROFONDIRE: padova, specchietto, truffa
PADOVA - Hanno simulato un incidente stradale accusando un automobilista settantenne di avere rotto lo specchietto della loro auto. Il conducente, Antonio Mirabile, 24 anni, nomade, ha minacciato l'anziano, poi è intervenuta l'amica, Fortunata Bona, 29 anni, anche lei nomade che ha proposto di chiudere la vicenda con 20 euro di risarcimento. E così è stato. Giunto a casa, la moglie del settantenne si è resa conto che si trattava di una truffa. La coppia ha chiamato la polizia e poco dopo due agenti di quartiere hanno fermato i due nomadi alla Guizza. Ed è scattato l'arresto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 15 Febbraio 2016, 17:53





Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Truffa dello specchietto rotto,
due nomadi finiscono in manette
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2016-02-15 18:19:22
che brave persone......COMPLIMENTONI !! e ancor piu' bravi coloro che permettono a questa gente di essere tanto bravi !!
2016-02-15 18:22:58
naturalmente i precedenti non saranno abbastanza, quindi subito fuori ..
2016-02-15 19:19:06
ora l'anziano sara' incolpato di razzismo per aver inveito contro i due nomadi
2016-02-15 19:22:52
tutti i nomadi stiano tranquilli:la notizia è delle 17.47, adesso, che sono le 19.22, sono già liberi. ;)
2016-02-15 19:23:59
risorse