Truffa dello specchietto rotto,
due nomadi finiscono in manette

PER APPROFONDIRE: padova, specchietto, truffa
L'auto e i due arrestati
PADOVA - Hanno simulato un incidente stradale accusando un automobilista settantenne di avere rotto lo specchietto della loro auto. Il conducente, Antonio Mirabile, 24 anni, nomade, ha minacciato l'anziano, poi è intervenuta l'amica, Fortunata Bona, 29 anni, anche lei nomade che ha proposto di chiudere la vicenda con 20 euro di risarcimento. E così è stato. Giunto a casa, la moglie del settantenne si è resa conto che si trattava di una truffa. La coppia ha chiamato la polizia e poco dopo due agenti di quartiere hanno fermato i due nomadi alla Guizza. Ed è scattato l'arresto.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 15 Febbraio 2016, 17:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Truffa dello specchietto rotto,
due nomadi finiscono in manette
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2016-02-16 12:37:50
mai che sti vigliacchi se la prendano con persone normali ... son qua che li speto col loro trucchetto dello specchietto .... faro' vedere io loro alcuni bei trucchetti .....
2016-02-16 12:01:18
gli "specchietti rotti" dovrebbero portare sette anni di sfiga!
2016-02-16 09:58:50
inseriti nella collettività, come i loro conterranei. forse saranno già liberi di rifarlo, tanto non pagano mei
2016-02-16 09:41:47
Rimandateli in romania questi puzzoni!!!
2016-02-16 08:25:33
Non sono criminali, la voce criminale, in Italia è un offesa, si dice piede libero. Tra mani pulite, faccia sporca, piede libero e chi più ne ha più ne metta, alla fine questa gentaglia vive meglio degli onesti che si guadagnano la vita onestamente. E' vergognoso!!