Isis, Islam e fanatismo, quei 7 sorvegliati speciali chiusi nel carcere di Padova

Islam e fanatismo, quei 7 sorvegliati
speciali chiusi nel carcere di Padova

di Marina Lucchin

PADOVA - Passano anche dalle carceri i reclutatori di estremisti disposti a gesti clamorosi in nome di qualche dio. Nelle celle della casa di reclusione di Padova ci sono sette sorvegliati speciali, tenuti sotto stretto monitoraggio dalla polizia penitenziaria. Si tratta di musulmani finiti dietro le sbarre per reati abbastanza comuni: spaccio di droga, furto, rapina, lesioni. Ma che una volta finiti in carcere, quasi fosse una palestra del jihadismo, iniziano un percorso che li può portare a posizioni così estremiste e fanatiche da trasformarli, una volta usciti di prigione, in mine vaganti pronte a gesti estremi in nome della loro appartenenza all'Isis.

A svelare la presenza di questi sette sorvegliati speciali all'interno del carcere padovano di via Due Palazzi, su un totale di oltre 550 reclusi, è Giampietro Pegoraro, coordinatore regionale Cgil penitenziari, che denuncia anche una carenza di formazione di chi è preposto a questo ruolo: «Pochi corsi e seminari sull'argomento. Abbiamo imparato a cogliere i segnali d'allarme perché ci siamo informati di nostra spontanea volontà».  Secondo il sindacalista, infatti, agli operatori dell'istituzione carceraria non sono ancora stati forniti ufficialmente gli strumenti per capire le diverse sensibilità, per prevenire atteggiamenti di fanatismo e per evitare che i soggetti più fragili si facciano affascinare da predicatori che riescono a far proselitismo proprio nei luoghi della detenzione, dove regna il disagio e l'isolamento sociale...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 21 Agosto 2017, 09:36






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Isis, Islam e fanatismo, quei 7 sorvegliati speciali chiusi nel carcere di Padova
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 31 commenti presenti
2017-08-23 09:51:30
a casa loro a nuoto e marchiarli prima, per riconoscerli poi, basta mantenuti e boldrini
2017-08-22 21:16:48
Ingabbiateli per bene e poi buttate via le chiavi. Con gli animali esiste un rapporto con le belve no. Sono assassini che mirano solo ad uccidere senza ragione. Tutta gente a mio parere da sterminare.
2017-08-22 05:19:35
Ci dissero con campagne martellanti che bisognava e bisogna studiare l'inglese.Pochissimi hanno studiato l'arabo in modo da padroneggiare scritto e parlato.Di quei pochi, quanti lavorano nelle onlus?Se offrissero borse di studio e stipendi dignitosi per poi operare nelle traduzioni o intelligence come impiegati civii della Pubblica Sicurezza..In un'intervista un Operatore carcerario ha detto che gli agenti di custodia sono in grado di capire solo le frasi rituali me non il tenore delle discussioni..a celle aperte o nell'ora d'aria. Magari i moderati bilingue si offrissero di collaborare fattivamente e non con manifestazioni con cartelli "siamo tutti fratelli" o "Il vero Islam e' religione di pace"scritti col pennarello sul cartone.Poi tutti nei ranghi del'omerta' o dell'autoisolamento...proteti dallo scudodellalingua e meglio ancora dei sottodialetti.
2017-08-21 15:58:35
Prego riflettere che con lo ius soli voluto da Bergoglio, Mattarella, Gentiloni, Renzi, Martina, Boschi, Orlando, questi qui non si potranno nemmeno piu' espellere. Ma dovremmo mantenerli nelle nostre carceri con i nostri soldi.
2017-08-21 14:22:14
Nel loro paese d'origine con la mancia giusta si esce!Meglio in paese antagonista ( basta fingere di essersi confusi..uno sciita in paese sunnita non se la passa liscia)Se liberati in Patria, a volte (sempre) ritornano.Notato quanto i giovani killer ed loro iman viaggiavano in Eu?Quante ospitate in quartieri( per gli occidentali) ghetto?