La Procura ordina la scorta
al giudice minacciato sul Web

La Procura ordina la scorta  al giudice minacciato sul Web

di Marco Aldighieri

PADOVA - Dopo le minacce e gli insulti sul web per aver condannato il tabaccaio Franco Birolo, la Procura ha deciso di intervenire ordinando a carabinieri e polizia di sorvegliare l’abitazione del giudice Beatrice Bergamasco. Una sorta di scorta a titolo precauzionale. Contestualmente, è stato ordinato alla Digos di procedere alla identificazione degli autori dei commenti apparsi in internet spesso nascosti dietro a nomi di fantasia. Ieri, intanto, manifestazione della Lega a Correzzola.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 31 Gennaio 2016, 09:25






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
La Procura ordina la scorta
al giudice minacciato sul Web
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 77 commenti presenti
2016-02-23 21:42:43
E finita anche la libertà di pensiero!! Ed il popolo calpestato ....
2016-02-02 15:08:38
ma da chi ha avuto la solidarietà??? immagino dai colleghi
2016-02-02 12:44:59
io darei la scorta ai commercianti....sicuramente più colpiti
2016-02-01 18:49:04
Emettere sentenza senza buon senso, o solo per finire nei giornali? Certo che il magistrato ha il potere di decidere sulla vita delle persone.....ma è giusto fare questo senza pensare a chi si sta giudicando e al perché il reato sia stato commesso? Su che basi ha deciso il rimborso alla famiglia? In base a quante rapine poteva fare ancora in vita? Non capisco proprio perché la legge italiana permetta che il giudizio dipenda da una sola persona........
2016-02-01 14:57:11
..sarà anton48, ma per quanto mi consta in italia la giuria popolare è solo una proforma in quanto decide principalmente la parte togata della stessa.