Il procuratore: «Galan deve tornare
in carcere». Chisso, udienza rinviata

Giancarlo Galan
PADOVA - Il Procuratore generale del Tribunale di Sorveglianza del Veneto ha chiesto che Giancarlo Galan, ai domiciliari dopo il patteggiamento nella vicenda Mose, torni in carcere. La richiesta è stata formulata anche alla luce degli esiti delle perizie mediche sullo stato di salute dell'ex governatore del Veneto. Il Tribunale di Sorveglianza si è riservato di decidere. Secondo i periti interpellati le condizioni di salute dell'ex ministro «sono gravi, ma non incompatibili con il carcere, purché la struttura sia dal punto di vista sanitario di livello '3'». Strutture che, secondo l'avvocato difensore di Galan, Antonio Franchini, esistono solo sulla carta.
 Il Tribunale di Sorveglianza doveva affrontare anche la posizione di Renato Chisso, che proprio in questi giorni ha dovuto subire un intervento chirurgico per disturbi cardiaci. L'udienza è stata rimandata al 2 marzo. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 3 Febbraio 2016, 18:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il procuratore: «Galan deve tornare
in carcere». Chisso, udienza rinviata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2016-02-03 18:49:05
lui e tutta la sua boria ,che meschino!!!! l'è proprio un poro can
2016-02-03 19:02:56
almeno questa volta sono d'accordo con chi giudica, speriamo che non cambino idea
2016-02-03 19:13:16
prima deve potare le sue amatissime rose.
2016-02-03 19:46:37
Speriamo sia vero.....e la non serve si porti dietro i termosifoni, bidè, rubinetti ecc. ecc.
2016-02-03 20:27:33
Galan in carcere? speriamo. a volte i miracoli accadono.