Il procuratore: «Galan deve tornare
in carcere». Chisso, udienza rinviata

Giancarlo Galan
PADOVA - Il Procuratore generale del Tribunale di Sorveglianza del Veneto ha chiesto che Giancarlo Galan, ai domiciliari dopo il patteggiamento nella vicenda Mose, torni in carcere. La richiesta è stata formulata anche alla luce degli esiti delle perizie mediche sullo stato di salute dell'ex governatore del Veneto. Il Tribunale di Sorveglianza si è riservato di decidere. Secondo i periti interpellati le condizioni di salute dell'ex ministro «sono gravi, ma non incompatibili con il carcere, purché la struttura sia dal punto di vista sanitario di livello '3'». Strutture che, secondo l'avvocato difensore di Galan, Antonio Franchini, esistono solo sulla carta.
 Il Tribunale di Sorveglianza doveva affrontare anche la posizione di Renato Chisso, che proprio in questi giorni ha dovuto subire un intervento chirurgico per disturbi cardiaci. L'udienza è stata rimandata al 2 marzo. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 3 Febbraio 2016, 18:37






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il procuratore: «Galan deve tornare
in carcere». Chisso, udienza rinviata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 21 commenti presenti
2016-02-05 08:40:06
Un docente finalmente nominato di ruolo dopo 11 anni di precariato, è stato licenziato per dichiarazione mendace.Egli infatti aveva autodichiarato di avere la fedina penale pulita, invece ad un controllo risultava annotata: una multa di 200 euro per pisciata notturna su cespuglio in paesetto semideserto alle 2 di notte, ma incappato in pattuglia carabinieri.Sanzione pecuniaria ( e ci sta, se la facessero a tutti le casse comunali sarebbero parecchio in attivo, aggiungiamo cicche e gomme , )ma l'iscrizione nella fedina penale.....senza neppure comunicarlo all'interessato sembra troppo . Intanto questo personaggio continua a percepire.
2016-02-04 15:32:35
Negli U.S.A. con gli stessi reati di cui è accusato qui avrebbe preso minimo trent'anni e non sarebbe mai uscito per problemi di salute perchè l'avrebbero curato si ma in carcere! ora siamo ancora qui ad impegnare giudici e tribunale per discutere se rimetterlo dentro o no anche dopo che lui stesso ha ammesso i reati a lui contestati. Da notare che la commissione parlamentare incaricata di votare per la sua decadenza da deputato, che prende ancora 12.800 euro netti al mese, dopo la prima seduta rinviata per assenza di tutti i rappresentanti del PD non si è ancora riunita e lui continua ad incassare tutti i mesi il nostro denaro!
2016-02-04 12:31:19
e mi raccomando portati pure il tuo wc personale, spero che dovrai usarlo per parecchio tempo!
2016-02-04 12:24:00
Un po di galera male non gli fà... può sempre portarsi il suo water in cella se vuole le sue comodità!...
2016-02-04 12:14:54
Salute e vitalità alle stelle quando godono e addirittura malattie gravi non appena la festa è finita!!! Ingordi imbroglioni cosa volete? Forse un resort di lusso per prigione?