Falso Moet & Chandon, la Finanza
sequestra bottiglie di prosecco

Alcune delle bottiglie sequestrate dalla Finanza
Falso Moet & Chandon, la Finanza
sequestra bottiglie di prosecco
PADOVA - La Guardia di Finanza di Padova ha sequestrato 9.200 bottiglie di vino, 40.000 etichette e 4.200 scatole, tutte recanti indebitamente il marchio dello champagne 'Moet & Chandon'. La vendita delle sole bottiglie rinvenute avrebbe fruttato all'organizzazione un introito di circa 350.000 euro; importo destinato a lievitare ad oltre 1,8 milioni di euro se si considerano le decine di migliaia di etichette stampate a Napoli pronte all'uso. Una volta accertata la genuinità del vino, d'intesa con l'Autorità Giudiziaria, le Fiamme Gialle hanno donato le bottiglie sequestrate, dopo l'asportazione di tutte le etichette e segni distintivi del marchio contraffatto, ad alcune associazioni che operano nel Veneto.

L’indagine trae origine da un controllo effettuato dai finanzieri del Gruppo di Padova presso un esercizio commerciale della provincia all’interno del quale, tra l’altro, si è posta l’attenzione sull’etichetta di una bottiglia di champagne priva del lotto di fabbricazione. Partendo da quel dettaglio le Fiamme Gialle hanno localizzato un capannone in aperta campagna, al confine tra i comuni di Selvazzano ed Abano Terme, in provincia di Padova, adibito a laboratorio clandestino, nel quale venivano apposte etichette contraffatte di champagne del noto marchio “Moet & Chandon"” su bottiglie contenenti un semplice prosecco.
Nel capannone erano presenti otto persone, di cui alcune di origine Sinti, gravate da numerosi precedenti penali. intente a confezionare ed inscatolare le bottiglie di vino. Il finto champagne sarebbe poi finito sulle tavole degli ignari consumatori, italiani e non solo.
L’analisi del prodotto vinoso sequestrato, effettuata dal laboratorio chimico dell’Agenzia delle Dogane, ha accertato la genuinità del prodotto, che è stato classificato come “vino bianco spumante” con un titolo alcolometrico di 11,62. 

La truffa è stata pensata da due coniugi di Valdobbiadene: Claudio Rebuli, 47 anni, con precedenti per contraffazioni, e Alica Dorciokova, 43.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 1 Febbraio 2016, 10:53





Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Falso Moet & Chandon, la Finanza
sequestra bottiglie di prosecco
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 17 commenti presenti
2016-02-01 12:04:17
chissà come mai in un modo o nell'altro saltano fuori sempre gli zingari !!!!
2016-02-01 12:36:57
Ma ce l'avete su con i Sinti, eh? Povere persone. E la "start up" dove la mettiamo? Vogliamo dare anche a questi una possibilità di lavoro? ma le bottiglie, dove le avevano trovate?
2016-02-01 13:36:32
Non tutto il mal viene per nuocere, se gli acquirenti del pseudo Champagne rimangono insoddisfatti al prossimo acquisto sceglieranno un buon spumante nazionale.
2016-02-01 15:05:36
... e aspettiamoci l'articolo sul Prosecco contraffattto, contenente Champagne!
2016-02-01 15:38:59
Le bottiglie sequestrate sono state donate ad alcune associazioni che operano nel Veneto. Di grazia, perchè non ci dite chi avrà questo grosso regalo?