È sorvegliato speciale, deve andare a processo, ma nessuno lo trova

È sorvegliato speciale, deve andare a processo, ma nessuno lo trova
PIEVE DI CADORE - È sottoposto alla misura della sorveglianza speciale, ma non lo trovano per procedere con la notifica del processo. Così c'è stato un ennesimo rinvio ieri in Tribunale a Belluno per Francesco Conte, cadorino di 53 anni. L'uomo è alla sbarra con l'accusa di aver violato la misura di sicurezza della sorveglianza speciale e per porto di armi o oggetti atti ad offendere. Infatti, quando venne ritrovato fuori casa è stato trovato in possesso di un coltello. Era la seconda volta ieri che il caso approdava in aula in Tribunale a Belluno. La presidente Antonella Coniglio però non ha potuto fare altro che rinviare, come nell'udienza precedente: l'imputato infatti non era presente, rappresentato dall'avvocato d'ufficio Ferruccio Rovelli. Non c'è prova quindi che Conte sia venuto a conoscenza del processo...
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 2 Dicembre 2016, 11:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
È sorvegliato speciale, deve andare a processo, ma nessuno lo trova
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 7 commenti presenti
2016-12-02 16:14:44
Alla faccia della "sorveglianza"... Effetti delle leggi lassiste di questo paese.
2016-12-02 16:43:43
UBoot guarda che era "speciale" ovvero fai quello che vuoi!
2016-12-02 16:48:16
Sarà andato a funghi...hahahahahahahahahahahhaha....sti veneti........ciao enriccooooooo
2016-12-02 16:56:45
Il paese più ridicolo del mondo
2016-12-02 17:33:30
Elise comincia a caricarti i "mi piace"