Il Comune spegne i cellulari
dei magistrati, procura furiosa

PER APPROFONDIRE: belluno, procura, telefoni
BELLUNO - Il Comune stacca le carte sim, e la Procura resta senza i cellulari in dotazione ai sei magistrati. La comunicazione è arrivata ieri alle 13 al capo degli uffici inquirenti, Francesco Saverio Pavone, da Palazzo Rosso. E tra Tribunale e Comune ora è guerra.
Il Comune non è più tenuto a pagare le spese del tribunale, ma Pavone ravvisa un interruzione di pubblico servizio. E Palazzo Rosso rivuole anche la centralina telefonica e antincendio: la presidente Coniglio ha diffidato chiunque metterà piede in tribunale.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 8 Gennaio 2016, 13:19






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Il Comune spegne i cellulari
dei magistrati, procura furiosa
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER