«Io, multato perché portavo fiori
​sulla pista dove è morto mio figlio»

di Ugo Pollesel

CORTINA - Quella multa era stata uno schiaffo, l’ennesimo sfregio a una vicenda tragica che proprio l’altro giorno ha conosciuto il suo epilogo, con la condanna della società Ista, che gestisce la parte bassa degli impianti della Tofana, a Cortina.

Andrea rossato - Il Gazzettino.it

Eppure in questi stessi giorni Mauro Rossato, ingegnere di Mestre e papà del bimbo di 9 anni che su quelle nevi perse la vita 5 anni fa, schiantandosi con gli sci su una pista (il Canalino del Canalone della Tofana) che da allora è stata chiusa, ha subìto l’ennesimo colpo: il sindaco di Cortina, Andrea Franceschi, ha respinto il ricorso che Rossato aveva presentato contro la multa di 50 euro inflittagli dalla polizia di Stato cortinese. La sua colpa? Aver voluto deporre, sul punto in cui era morto il figlio, nel giorno della ricorrenza, dei fiori. Lì, su quella pista definita "azzurra" nei primi rapporti di polizia e che invece "azzurra" non era, ma "nera". E che era talmente innocua da essere stata immediatamente chiusa. E per sempre...

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 10 Marzo 2016, 08:29





Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
«Io, multato perché portavo fiori
​sulla pista dove è morto mio figlio»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 34 commenti presenti
2016-03-10 08:51:14
se fosse andata cosi', credo sarebbe una cosa ignobile. Tuttavia mi pare strano che un ricorso a una multa della Polizia di Stato venga fatto a un sindaco.
2016-03-10 10:15:14
Dico solo due cose: ho un senso di nausea a pensare quanti ci costa di stipendio e benefit vari il capo della polizia,mentre per quanto riguarda il sindaco, beh, basta che nessuno lo voti mai più e così resterà lui a vedersela con la sua coscienza....
2016-03-10 11:10:20
Penso che, se il padre di quel povero bambino è stato multato, deve aver infranto delle normative. Tuttavia visto quanto disgraziatamente accaduto anni fa, penso che un minimo di sensibilità da parte del sindaco di Cortina, che come figura istituzionale è a capo della polizia municipale, ci poteva anche stare.
2016-03-10 11:14:23
allucinante!!!Penso sia una Bufala. Non può essere vero...
2016-03-10 11:34:54
Che senso ha deporre dei fiori in quel punto? L'anima del defunto non è là e neppure nel cimitero dove è sepolto. E' nel nostro pensiero, è vicino a noi che la ricordiamo. Deponiamo i fiori sulla sua tomba se proprio ne sentiamo la necessità perché le sue spoglie sono in quel posto e non andando sulla pista da sci creando magari altri incidenti. Benissimo ha fatto il sindaco.