Ecco perché il Veneto ha bloccato la legge Madia

PER APPROFONDIRE: legge madia, veneto
Buongiorno direttore,
vorrei sapere dove sta la verità, sul Gazzettino avete scritto che il governatore Zaia ha fatto ricorso alla consulta perché con la legge Madia i direttori sanitari sarebbero stati nominati da una commissione nazionale. Alla trasmissione Quinta colonna il premier ha detto che con questo ricorso i furbetti del cartellino per colpa del Veneto non potranno più essere licenziati. A questo punto mi piacerebbe sapere a chi credere. Lei, persona più informata di me, è in grado di dirmelo? 


Annamaria Valier


Cara lettrice, 
la legge Madia prevedeva che i direttori delle Ulss non fossero più nominati dalle Regioni, come accade oggi, ma all'interno di una terna di candidati decisa a livello ministeriale. La Regione Veneto, decisa a difendere i propri diritti e, soprattutto, un sistema sanitario riconosciuto tra i migliori in Italia e in Europa, ha fatti ricorso contro questa norma. La Consulta ha dato ragione alla Regione Veneto e ha bloccato la legge Madia perchè viola l'autonomia delle Regioni ed è contraria a ciò che prevede la nostra Costituzione. Quindi quella legge andrà cambiata in questo importante punto. La riforma della pubblica amministrazione che prende il nome del ministro Madia si occupa però di tante altre cose e contiene anche norme più severe contro i cosiddetti furbetti del cartellino. Queste norme, per ora, non possono entrare in vigore finchè il governo non modificherà la legge Madia sulla base delle indicazioni della Corte Costituzionale. Spero di essere stato sufficientemente chiaro e di averla consentito di capire a chi credere. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 30 Novembre 2016, 13:35






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ecco perché il Veneto ha bloccato la legge Madia
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2016-12-01 15:36:02
In veneto si dice che: "neanche il cane muove la coda per nulla" in questi ultimi quattro anni ne sono successe di tutti i colori e questo governo (non eletto dal popolo) in un anno ha voluto che si votasse la riforma della costituzione, non si può ridurre un quesito del genere a quattro righe! Questo quesito è come l' articolo di un giornale, il titolo per far scalpore dice una cosa il contenuto il contrario di tutto!!!!!
2016-12-01 11:19:52
Ma questa Signora Madia non si è letta la Costituzione? Prima di promulgare una legge non si verifica se è o no fattibile? Sono questi i nostri legislatori e governanti? Maglio affidarsi alla colf se si vuole andar bene!
2016-12-01 06:48:58
Nomina regionale dei direttori sanitari...non vorra' dire per meriti politici ?Per sapere i movimenti tettonici in concomitanza di nomine..occorrerebbero sismografi.Non e' che i dubbi evaporano se la nomina dovesse essere governativa.Ma una presa in mano della situazione non significa livellare le eccellenze, ma dare una regolata a quelle realta' che spendono di piu' e fanno migrare i pazienti al Nord.
2016-11-30 23:49:12
Veramente comico... dovrei avere il diritto di mettere il medico nella valigia quando trasloco?
2016-11-30 19:47:07
La regione veneto se la passa bene e la maggior parte delle persone paga il profumato ticket. Dal momento che le ulss sono delle aziende come tali i suoi clienti sono dei numeri. Ad esempio se tu trasferisci la residenza in altro comune anche se della stessa regione ti tolgono il tuo medico di base anche se ce l'hai da 50 anni. Per loro questo è economizzare. Per me è non tener conto delle esigenze di salute delle persone. Così sono in attivo...Loro