Donne troppo aggressive e uomini insicuri: ecco come è cambiato il rapporto

PER APPROFONDIRE: donna, donne
Donne troppo aggressive e uomini insicuri: ecco come è cambiato il rapporto
Lei troppo aggressiva, lui troppo "imbranato". Sembra ormai essere lontano il mito del macho latino, almeno secondo quanto emerso dai recenti sondaggi. Secondo gli uomini, la donna è sempre più aggressiva e piena di pretese, viaggia arrampicata su tacchi a spillo, è armata di carta di credito ed è sempre pronta a mordere chi non è alla sua altezza. Secondo le donne, invece, l'uomo è un bamboccione, impacciato ed insicuro, incapace di mettere in atto un corteggiamento decente.

Allora i veri maschi sono in via di estinzione? Non proprio. Un recente sondaggio di CougarItalia.com, il sito d'incontri per donne mature in cerca di uomini più giovani, ha consentito di appurare che le reciproche recriminazioni di una "lei troppo aggressiva" e di un "lui incapace di corteggiare" si originano solo nelle coppie in cui la differenza di età non supera i 5 anni.

Il portale ha intervistato un campione di 2mila persone, equamente divise tra uomini e donne, ed è risultato non esserci alcuna criticità espressa dagli intervistati nelle coppie in cui la donna è di almeno 5 anni più grande. E' il rapporto di coppia tra coetanei a risultare invece complicato. La parte più difficile, secondo quanto emerge dall'indagine, è la fase del corteggiamento: il 58% delle donne crede che gli uomini siano troppo frettolosi, immaturi e poco originali.

Il 42% delle donne boccia gli uomini anche per quanto riguarda i preliminari e una donna su 10 ritiene che perfino nel rapporto sessuale la performance sia disastrosa. "Il fatto è che a qualunque età il mondo femminile si dimostra più aggressivo: le donne usano sempre più spesso una forma di abbordaggio diretto mentre gli uomini preferiscono le modalità tradizionali, così oggi la coppia perfetta è quella in cui l'uomo è più giovane" spiega Alex Fantini, fondatore di CougarItalia.com. E sì, perché quando la donna è più grande è orientata a volere essere lei a "condurre il gioco" ed il fatto che l'uomo sia un tantino impacciato ed insicuro diventa un elemento di attrazione.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 19 Giugno 2017, 10:44






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Donne troppo aggressive e uomini insicuri: ecco come è cambiato il rapporto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-06-20 09:41:39
Un commento in puro stile «politically correct».
2017-06-19 12:12:30
Le donne hanno ormai acquisito il ruolo dei maschi, dato che questi, appiattiti e instupiditi dal non avere niente da dire, battaglie da combattere e pensieri da elaborare, si sono ridotti a involucri vuoti senza polso, senza cervello ne motivo di esistere. - - Nel frattempo le donne sono ridotte a fare da madri anche ai propri uomini, che lasciati soli non trovano altro che suicidarsi, ammazzare e aggredire chi l'ha lasciato, incapaci di fare altro. - - Questo dimostra il fallimento della costrizione innaturale della coppia etero per come è stata voluta dai poteri, nei secoli. Continuate a pensare come vi è stato detto e questi saranno sempre i risultati.
2017-06-20 09:06:09
fortunatamente ci sono ancora coppie che seguono il naturale standard in cui ognuno riveste il proprio ruolo.
2017-06-20 10:30:35
@Levriera: Lo fanno da 4000 anni, in cosa consisterebbe la fortuna nel limitare la propria vita a stereotipi culturali? Lei è solo un'altra che crede di poter decidere cosa è naturale o meno in un pianeta in cui lei stessa rappresenta l'ultima arrivata dopo miliardi di anni di evoluzione. LEI decide cosa è naturale o meno? Sicura?
2017-06-20 11:17:41
Se io sono nata donna, faccio la donna. L'uomo lo faccio fare a chi ci è nato. Io non voglio e non mi sosituirò mai a mio marito o a sua madre. Questo Lei politicintoccabili come lo definisce? Naturale? Innaturale? Normale? Anormale? Se poi vuol stare qua a polemizzare o a fare bastian contrario, me lo dica subito così non sto a perder tempo