Generazione mille euro: noi che resteremo con solo un cellulare Hi-Tec in mano

PER APPROFONDIRE: consumismo, generazione mille euro
Così nel 21° secolo abbiamo superato e raso al suolo il concetto di famiglia, di religione fornendo i piu svariati alibi (travestiti da conquiste democratiche), smantellando un sistema e una società che era nata con e per noi (anche se imperfetta) e l'abbiamo sostituita con una società dove giustizia e morale sembrano parole arcaiche e dove la ricchezza e l'apparenza la fanno da padrone.

Quanti appartenenti a questa mia generazione dei 1000 euro al mese si pavoneggiano per l'ultimo acquisto Hi-Tec
poco importa se, finito il tempo libero (meglio il tempo di consumare) torneranno allo squallido lavoro sottopagato e precario che niente lascerà loro, se non il fatto di averli portato via gli anni migliori e averli scaricati con qualche buonismo burocratico nelle liste di disoccupazione.

Cosa rimarrà dell'ultimo cellulare ormai obsoleto, della macchina démodé, dei bei vestiti ormai vintage? Rimarrà solo da piagere su quei soldi buttati, su quel tempo sprecato e, per i più svegli, sulla bugia che ci ha portati fin qui.
Il consumismo è tanto fallimentare per la popolazione quanto conveniente per i detentori di potere. Potere che gli è dato proprio dall'educazione al consumo che abbiamo ricevuto da loro.

Francesco Carponi
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 19 Gennaio 2017, 16:53






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Generazione mille euro: noi che resteremo con solo un cellulare Hi-Tec in mano
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 6 commenti presenti
2017-01-26 19:06:43
si chiama globalizzazione. Come si può competere con societa come la Cina che pagano un dipendente un decimo di quello italiano? O adottiamo il tenore di vita cinese (che non manca tanto) o siamo destinati ad estinguerci. Liberismo fino ad un certo punto. se la concorrenza sleale arriva a questi livelli devi imporre delle barriere. come fa Trump. Punto
2017-01-22 14:39:31
Siamo stati governati da una classe politica al di sotto di qualsiasi standard, anche il piu' modesto. Italia, il paese di bengodi per politici incapaci, inaffidabili, voltagabbana, benaltristi, soprattutto altamente menefreghisti nei confronti dei cittadini elettori considerati solo scorta di voti e niente di piu'.
2017-01-20 10:38:44
## Il problema purtroppo e' italiano. Ci hanno superato,o ci stanno superando tanti paesi asiatici,e mi viene da ridere certe volte,a sentire certi commenti su tali paesi,in 20 anni e' cambiato tutto,in meglio,da noi in peggio. MA era questo che volevano......CHI ??? MA i cattocomunisti,naturalmente,e CHI senno' ??!
2017-01-20 10:12:54
sì, ma in germania o in svezia o in svizzera il concetto di famiglia non è cambiato meno che da noi e nemmeno sono inferiori le dotazioni di dispositivi hi-tec o le spese per vestiti e automobili. Però per i giovani ci sono una gran quantità di posti ben retribuiti e prospettive di carriera. Il problema è tutto italiano, e viene da lontano, quando tutto ancora pareva andasse bene.
2017-01-20 09:14:49
E' la mondializzazione che sta annientando la democrazia in Occidente; democrazia cresciuta tra liberalismo e socialdemocrazia con più profitti e più uguaglianza, più libertà e più garanzie, fino al crollo del muro di Berlino nel 1989. Poi, all’improvviso tutto è finito. I nostri figli vivranno peggio di noi.