Migranti, Cassazione: «Devono conformarsi ai nostri valori, anche se sono diversi dai loro»

PER APPROFONDIRE: cassazione, migranti, valori
I giudici: «I migranti hanno l'obbligo di conformarsi ai nostri valori anche se diversi dai loro»
Gli immigrati che hanno scelto di vivere nel mondo occidentale hanno «l'obbligo» di conformarsi ai valori della società nella quale hanno deciso «di stabilirsi» ben sapendo che «sono diversi» dai loro e «non è tollerabile che l'attaccamento ai propri valori, seppure leciti secondo le leggi vigenti nel Paese di provenienza, porti alla violazione cosciente di quelli della società ospitante». Lo sottolinea la Cassazione condannando un indiano sikh che voleva circolare con un coltello 'sacro' secondo i precetti della sua religione.

«La società multietnica è una necessità, ma non può portare alla formazione di arcipelaghi culturali confliggenti, a seconda delle etnie che la compongono, ostandovi l'unicità del tessuto culturale e giuridico del nostro Paese che individua la sicurezza pubblica come un bene da tutelare e, a tal fine, pone il divieto del porto di armi e di oggetti atti ad offendere», continua la Cassazione.


IL GOVERNATORE DEL VENETO -  «Ciò che non ammette il Governo, e viene negato dalla politica del buonismo deteriore, nasconde una realtà drammatica. Per fortuna a ristabilire i fatti e a indicare il giusto approccio ci ha pensato la Cassazione, con parole scolpite sulla pietra». È il commento del governatore della Regione del Veneto Luca Zaia alla sentenza con la quale la Corte di Cassazione, nell'esprimersi sul caso di un immigrato che voleva circolare con un coltello «sacro» perché ciò gli era prescritto dalla sua religione, ha sottolineato, tra l'altro, che chi viene nel nostro Paese come immigrato ha l'obbligo di conformarsi ai valori della società nella quale ha deciso di stabilirsi.

Tutti i servizi sul Gazzettino in edicola il 16 maggio
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 15 Maggio 2017, 17:30






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Migranti, Cassazione: «Devono conformarsi ai nostri valori, anche se sono diversi dai loro»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 81 commenti presenti
2017-05-17 08:35:02
oooK ... adesso tocca noi ricordarci dei nostri valori,e si fa un pò fatica a volte, vorrei anche io imporre a Tutti quelli che dovrebbero essere i valori fondanti della nostra cultura: tolleranza, antirazzismo, antisessismo, cultura della pace e dell'uguaglianza,del rispetto, della solidarietà,se no che valori vogliamo imporgl uguali ai nostri? quelli dell'odio?
2017-05-16 23:44:10
Giustissima sentenza ma chissà se verrà mai rispettata da tutti queste risorse presenti sul territorio...
2017-05-16 19:05:56
ookk... e adesso? avremmo le chiese piene di nuovi fedeli obbligati a farsi battezzare, le mense nelle scuole saranno parificate, tutti i bambini da domani mangeranno bene come mangiano gli extra arabi con mensa dedicata, il ramadan sarà vietato, nelle scuole tornerà il crocefisso, si terranno le feste di natale nelle classi con cori e canti dove per legge ci devono stare tutti e vi parteciperanno tutti, tutti i bambini saranno finalmente vaccinati per legge prima di entrare in una qualsiasi scuola, nessuna musulmana indosserà più il velo coprente e come ultima ipotesi, le vedremo finalmentee al mare in perizoma e con i seni al vento e non accompagnate. bene sig r giudice mi sta bene, quando si comincia?
2017-05-16 20:09:31
Se si comincia domani e gia' troppo tardi.
2017-05-16 18:25:02
I giudici della cassazione si sono svegliati solo adesso. E in tutti questi anni? Dormivano. Pagati, ma dormivano.