Maroni: «Voto elettronico al referendum su autonomia lombarda»

PER APPROFONDIRE: maroni, voto
Giovanni Toti e Roberto Maroni
«Per la prima volta in Italia un referendum, il nostro referendum consultivo lombardo del 22 ottobre prossimo sull'autonomia regionale, avverrà in modalità digitale. I seggi si chiuderanno alle 23, e dopo 5 minuti si sapranno tutti i risultati senza rischi di brogli e confusione»: lo annuncia al meeting di CL il governatore lombardo Roberto Maroni.

I computer dopo essere stati utilizzati per il referendum «resteranno alle scuole che se ne serviranno per la didattica. La scheda consisterà in una videata con il quesito referendario e tre riquadri: sì, no e scheda bianca. Col primo touch l'elettore si pronuncerà, gli apparirà una videata che gli chiederà: "hai votato in questo modo, confermi?", lui dovrà toccare nuovamente e questo secondo tocco rappresenterà l'inserimento della scheda nell'urna elettorale», conclude.

«Quella del referendum è una scelta democratica, la sovranità appartiene al popolo e voglio che il popolo lombardo si possa esprimere su questa riforma». Ha proseguito Maroni, che ha partecipato ad un dibattito con  Giovanni Toti (Liguria) e Stefano Bonaccini (Emilia-Romagna) e con il presidente della Provincia autonoma di Trento Ugo Rossi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 22 Agosto 2017, 21:38






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Maroni: «Voto elettronico al referendum su autonomia lombarda»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 14 commenti presenti
2017-08-24 16:28:12
Visto che ho preso ben 5 pollici versi da alcuni rinnegati, ripeto il mio post: A me del referedum lombardo poco importa. La lombardia è piena zeppa di meridionali. Andate a Milano e ditemi se trovate un milanese. Il Veneto non deve mischiarsi con i lombardi che si credono sempre i padroni di tutto. Noi andremmo per conto nostro.
2017-08-23 17:14:37
A me del referedum lombardo poco importa. La lombardia è piena zeppa di meridionali. Andate a Milano e ditemi se trovate un milanese. Il Veneto non deve mischiarsi con i lombardi che si credono sempre i padroni di tutto. Noi andremmo per conto nostro.
2017-08-23 13:26:18
Soldi (nostri) spesi per nulla. Bisogna abolire le regioni autonome privilegiate, non farne delle altre. O si fa uno stato "federale" con tutte le province autonome, o si rendono ordinarie anche sicilia trentino e valle d'aosta.
2017-08-23 15:26:51
L'ideale sarebbe suddividere l'Italia in stati confederati. Né l'unità a tutti i costi, né men che meno il centralismo esasperato, roba d'altri tempi, possono giovare ai popoli italiani. I soldi (nostri) spesi per nulla sono quelli che ci vengono regolarmente e legittimamente rapinati dallo Stato. Tutti gli altri, sia che vengano spesi per l'indipendenza (prima o poi ci arriveremo) che, meglio di niente, per l'autonomia, sono comunque ben spesi.
2017-08-23 17:07:25
O si fa l'indipendenza del Veneto o Triveneto. E' l'unica soluzione.