Ue, Napolitano: basta con la demagogia nullista dei partiti populisti

Napolitano: basta con la demagogia nullista dei partiti populisti
«Si impongono senza ulteriore indugio chiarezza e coraggio su punti essenziali» come «integrazione più stretta e finalmente politica contro il pericolo dei nuovi nazionalismi, che fanno tutt'uno con la demagogia fuorviante e nullista dei movimenti e partiti populisti. Sulla via dell'integrazione non lasciamoci paralizzare dagli Stati membri dell'Unione a 27 che non intendano spingersi più avanti». Lo dice l'ex presidente della Repubblica Giorgio Napolitano intervenendo al Senato per la celebrazione dei 60 anni dei Trattati di Roma. E «si cominci con il far fronte al fenomeno delle migrazioni».

«Va cambiato il ritmo della capacità di decisione dell'Unione e della sua determinazione nell'approfondire l'integrazione. Ma dove sono le difficoltà e i pericoli che vi si oppongono? Siamo chiari, sono nello sciagurato, allarmante risorgere dei nazionalismi, non solo in Europa, ma certamente in Europa», ha detto ancora l'ex presidente della Repubblica.

«Contro i nazionalismi e protezionismi che ci minacciano, guardando all'Europa e allargando lo sguardo allo smarrimento e al disordine mondiale, ancora una volta la priorità è la pace, affidata al ruolo dell'Europa unita, che celebriamo in quest'Aula per un passaggio storico, di sintesi tra realismo e coraggio, come il 60ø Anniversario dei Trattati di Roma», ha continuato l'ex presidente della Repubblica.

«Se la tua identità diventa chiusura, ostilità verso le differenze e contrapposizione nei confronti dei vicini ci sono le condizioni perché si ripetano condizioni terribili del passato. Non siamo indulgenti verso la riscoperta identitaria, i nazionalismi e la riscoperta delle ostilità tra Paesi. Se non fermiamo in tempo tutto questo sarà poi difficile bloccare questi processi», ha detto il premier Paolo Gentiloni, sottolineando di essere d'accordo con Napolitano sul fatto che si debbano combattere i nazionalismi.


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 17 Marzo 2017, 18:16






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ue, Napolitano: basta con la demagogia nullista dei partiti populisti
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 8 commenti presenti
2017-03-18 09:01:47
dall'alto dei suoi migliaia di euro di pensione d'oro e guardie del corpo al seguito che problemi può avere per una immigrazione senza alcun criterio? Il problema e che questo problema dell'integrazione mai attuata lo pagano la classe media italiana oramai quasi sparita. qualcuno mi deve poi spiegare come integrare cattolici, ortodossi, protestanti,musulmani, ecc. senza accusare contraccolpi! Rimmarranno quattro ricchissimi come lui e milioni di poveri da sfamare anche in Europa. Scusate se è poco!
2017-03-18 08:36:35
Napolitano non perde occasione di mostrare la sua indole autoritaria e antidemocratica, lui farebbe come il suo amico e compagno Stalin, i Partiti non allineati con l'ideologia Comunista vanno banditi non devono esistere.
2017-03-18 07:11:09
A me sembra che la deriva sia tutta di sinistra. Sono talmente spaventati di perdere il potere che hanno ritirato fuori il loro cavallo di battaglia ovvero quello dell'antifascismo. Ci hanno campato per mezzo secolo e sdesso lo ritirano fuori e lo sventolano a sproposito. Non vuoi essere invaso? Sei fascista Non vuoi altri 250000 immigrati ? sei fascista Vuoi cacciate dal potere il pd? Sei fascista In pratica una risposta buona per ogni occasione. Fortunatamente tra chi comincia a capire che forse salvini e company magari un po' ma solo un po' di ragione ce la avevano ci sono molti sindaci di sinistra che, poveri loro, dopo anni di militanza nel partito comunista si scoprono fascisti. Mah...-...
2017-03-17 23:39:15
Sul futuro dell'europa il presidente turco Erdogan ha le idee molto, ma molto piu' chiare di lui.
2017-03-17 23:31:47
....basta anche ai vecchi..... nulli e manipolatori.....! Grazie...!