Roma, consigliera grillina attacca: «Firme M5S falsificate per la Città metropolitana»

PER APPROFONDIRE: consigliera, firme falsificate, m5s
Consigliera grillina denuncia: «Firme M5S falsificate per la Città metropolitana» /Video

di Simone Canettieri

Il caso è spuntato fuori sabato sera a Latina durante l’assemblea regionale dei meetup del M5S. Patrizia Morganti, consigliere comunale pentastellata a Fiano Romano, ha rivelato dal palco: «Ho appreso con stupore che una delle firme relative alla votazione della città metropolitana era la mia. Questo non mi piace. Se vogliamo parlare di trasparenza dobbiamo applicarla a casa nostra. Voglio essere informata e ho il diritto di dirmi: guarda che c’è questo disegno». Morganti si riferisce alle votazioni di secondo livello di ottobre per la città metropolitana. I grillini per provare ad avere la maggioranza, operazione non riuscita, crearono la lista Patto civico, presentata grazie alle firme del M5S. Operazione curata dalla consigliera regionale Valentina Corrado. «Io ho dato la mia firma - è stata la denuncia della consigliera di Fiano - ma è finita in una lista che non era del M5S».
 

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 21 Marzo 2017, 08:22






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Roma, consigliera grillina attacca: «Firme M5S falsificate per la Città metropolitana»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2017-03-21 14:07:29
Ostrega...vedo ora su L7...M5S primo partito con oltre il 32%...e anche in aumento . Potete usare anche il badile per gettare fango su questa forza politica , ma quelli che voi chiamate spregevolmente -Grillini- non si fanno infinocchiare dalla propaganda di regime .
2017-03-21 14:02:29
Sig. Meo82 la ringrazio del commento. Io credo a quello che ho scritto, glielo dico sinceramente e guardi che non sono iscritto al M5S. Sono un semplice, un comune cittadino con qualche capello bianco e guardando un po' indietro mi rendo conto di chi ha portato l'Italia in questa situazione difficile e preoccupante. Mi creda io preferisco, come mi auguro lei è moltissimi italiani, avere alla guida di questo Paese persone perbene che fanno tutto alla luce del sole, che quello che promettono lo mantengono, che non prendono in giro nessuno e soprattutto spendono con attenzione, oculatezza e saggezza i nostri soldi, quelli delle tasse, per il bene di tutti Noi.
2017-03-21 12:56:46
Signora Morganti, parole come trasparenza possono andar bene per gli altri partiti non il partito di proprietà di grillo e casaleggio.
2017-03-21 12:50:22
Maroni, flop Anticorruzione... Lombardia - Il magistrato Dettori si dimette da Arac e accusa il governatore Maroni di non aver risolto conflitti interni al consiglio.
2017-03-21 12:19:40
Orfini a un giornale... – in effetti risultarono, dalle nostre verifiche, qualche migliaio di tessere inesistenti o fatte con modalità strane”. Dopo l’esplosione di ‘Mafia capitale’ il Pd controllo le iscrizioni, trovando diverse anomalie. Vi furono denunce alla Procura ? “No, non abbiamo riscontrato notizie di reato in questo senso, nessun esposto venne inviato alla Procura”. La procedura di revisione degli elenchi dei tesserati fu dunque solo interna al partito.