Vacchi e i pignoramenti, Mr Enjoy risponde con un video su Instagram: «La gente mormora...». E poi fa un gesto...

PER APPROFONDIRE: gianluca vacchi
Vacchi
Risponde con un video pubblicato sul suo account Instagram, Gianluca Vacchi, alla notizia pubblicata sul Qn-Quotidiano Nazionale secondo cui sarebbero diventati esecutivi i pignoramenti del Banco Bpm per il mancato rimborso di un finanziamento con il congelamento di beni per 10 milioni di euro - passati all'istituto di credito - tra yacht, ville, azioni e quote di un golf club.
 
  
L'imprenditore bolognese, 'star del web' con 12 milioni di followers, intona un passo di una canzone di Jovanotti 'Le tasche piene di sassi', cantando «mormora, la gente mormora... falla tacere praticando l'allegria». Poi, davanti all'obiettivo, aggiunge «un saluto dalla Turchia, ci vediamo a Montecarlo stasera, a Saint Tropez domani». E fa il gesto di togliersi della polvere dalle spalle, sale a bordo di un aereo e saluta: «Enjoy».
 
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 10 Agosto 2017, 09:34






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Vacchi e i pignoramenti, Mr Enjoy risponde con un video su Instagram: «La gente mormora...». E poi fa un gesto...
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 5 commenti presenti
2017-08-11 11:09:31
Fancazzista. Bell'esempio da seguire per i giovani. mah!
2017-08-10 22:45:33
Io di followers ne ho molti memo ma mi hanno aiutato nel momento del bisogno....lui ne 12milioni...presumo che se lo aiutano con 50 centesimi a testa gli risolvono i problemi
2017-08-10 16:18:45
Se questo ha anche dei followers, penso che ormai per l'essere umano non ci siano più speranze....
2017-08-10 15:28:40
Ma quale imprenditore...vive dei dividendi dell'impresa di famiglia,generosamente versatigli dai cugini purche' se ne stia lontano e non faccia altri danni....definirlo imprenditore e' offensivo nei confronti di lavoratori veri e continuare a dargli spazi sulla cronaca e' vergognoso
2017-08-10 12:05:11
E questo sarebbe un mito per migliaia di italiani. Mah.