Roma, muore per il morbillo bimba di 9 anni: non era vaccinata

PER APPROFONDIRE: morbillo, roma, vaccini
Roma, muore per il morbillo a 9 anni
Il virus del morbillo sommato a una patologia genetica complessa non le ha dato scampo e lo scorso aprile, una bambina di 9 anni, è morta all'Ospedale Bambino Gesù. La notizia, trapelata in queste ore, è stata confermata dal nosocomio pediatrico di Roma alle pendici del Gianicolo.

La bambina, italiana e residente a Latina, aveva contratto il virus della malattia infettiva esantematica non essendo stata vaccinata. Le sue condizioni, una volta arrivata in ospedale, sono andate via via aggravandosi in ragione del fatto che la piccola paziente era già affetta da una malattia genetica i cui effetti sommati a quelli del virus del morbillo, non le hanno lasciato scampo.


Tutto è iniziato lo scorso 14 aprile quando la piccola ha iniziato a manifestare i sintomi del morbillo. Cinque giorni più tardi, il ricovero al Bambino Gesù. «La paziente è stata ricoverata in Terapia intensiva - spiega il professor Alberto Villani, primario di Pediatria del nosocomio romano nonché presidente della Società italiana di pediatria - ed è purtroppo morta il 29 aprile. Il decesso è avvenuto per insufficienza multiorganica». Il virus del morbillo, infatti, a causa della fragilità della piccola aveva gradualmente intaccato diverso organi come i polmoni e i reni. 

«La paziente - aggiunge Villani - soffriva di una malattia genetica e il suo quadro sindromico era molto delicato; quello che possiamo augurarci è che cambi la cultura sanitaria verso le vaccinazioni». Non è chiaro se la famiglia avesse preferito rifiutare il vaccino (diviso in due dosi, la prima da effettuare a 13 mesi) per motivi legati alle condizioni cliniche della piccola. «Certo è - prosegue il primario del Bambino Gesù - che se la piccola fosse stata vaccinata non avrebbe contratto la malattia». 

«Al Bambino Gesù fino al 31 maggio scorso - conclude Villani - ci sono stati 130 casi di morbillo tra cui, due encefaliti. Lo scorso anno, nello stesso periodo, i casi si fermavano a 5». 


 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 28 Giugno 2017, 16:15






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Roma, muore per il morbillo bimba di 9 anni: non era vaccinata
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 16 commenti presenti
2017-07-01 12:06:49
Per avere l'idea che allo stato interessi di colpo la nostra salute, bisogna aver fede, ma tanta fede... Ora sembra che lo sport preferito, ma si sa che è una precisa strategia, è cavalcare l'onda per una morte di una bambina, dando ovviamente colpa al morbillo quando le cose stanno leggermente diverse. In qualsiasi aula di tribunale, quando poni la questione " soffriva di una malattia genetica e il suo quadro sindromico era molto delicato" è lapalissiano che il morbillo è l'ultimo dei problemi. Il punto è che l'emergenza non esiste, che il morbillo non è una malattia letale, che in un normalissimo bambino sano che fa la sua vita regolare, il morbillo è un rischio assolutamente accettabile... per cui di diktat statali di pseudo esperti di salute pubblica....anche no. Decido io.
2017-06-29 16:06:09
dove sono i verdi e gli antivaccinisti?
2017-06-28 20:15:18
E quanti ne moriranno ancora? Temo che siamo solo all'inizio di una "strage degli innocenti" causata dall'ignoranza spaventosa di certa gente.
2017-06-28 17:47:42
I diversamente regolari non vaccinati in maggioranza sono italiani. Le istituzioni nulla possono contro l'Ignoranza.
2017-06-28 17:31:28
Per caso,i genitori assieme alla bimba, viaggiava con mezzi pubblici? Visto che stazioni sono invase da diversamente regolari non vaccinati? Che fanno le Istituzioni per impedire questo?