Tanzania, turista 75enne attaccata da un ippopotamo durante un safari: muore tra le braccia del figlio

PER APPROFONDIRE: attacco, ippopotamo, vacanza
Turista viene attaccata da un ippopotamo durante un safari: muore tra le braccia del figlio

di Federica Macagnone

Doveva essere una vacanza da sogno, invece si è trasformata nel peggiore degli incubi. Carol Sue Kirken, turista americana di 75 anni, è morta dopo essere stata attaccata da un ippopotamo durante un safari in Tanzania.

La donna, di Rochester Hills, vicino a Detroit, nel Michigan, era in viaggio con il figlio Robert e da alcuni giorni stava attraversando il parco nazionale. «Ho visto la migrazione in massa di ippopotami ed elefanti» aveva scritto entusiasta su Facebook sabato, poche ore prima di morire. Al momento la dinamica dell'incidente non è chiara: l'unico dato certo è che Carol è stata attaccata dall'animale ed è morta poco dopo tra le braccia del figlio.
 

Da giorni amici e parenti si stanno riversando sui social per ricordarla dopo la notizia scioccante. «Sei stata una donna incredibile e la nonna più grande che potessi chiedere» ha scritto il nipote, Eric Strickler, su Facebook. Brian Barnette, sindaco di Rochester Hills, ha voluto ricordare Carol come una donna sempre pronta ad aiutare il prossimo: «Aveva aiutato a istituire un fondo per le donne della nostra città ed era impegnata ad aiutare le famiglie in difficoltà dei militari. Era una leader appassionata che ha dedicato la sua intera esistenza ai meno fortunati».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 11 Agosto 2017, 15:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tanzania, turista 75enne attaccata da un ippopotamo durante un safari: muore tra le braccia del figlio
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2017-08-12 12:11:36
....ha l'aspetto bonario....ma ha una bocca e dei dentini...che te li raccomando.....e se infastiditi.....li sanno usare bene....!
2017-08-11 16:50:51
Mi sembra di aver letto da qualche parte che in Africa l'animale selvatico che uccide piu' uomini e' l'ippopotamo.
2017-08-11 16:31:39
In Africa ho fatto piu' di un centinaio di safari. Se e' vero quello che viene riportato, si tratta senza dubbio di una safari economico,. fatto in economia, effettuato con guide raccogliticce e poco professionali. Se è vero quello che e' scritto cioe' che si tratta di un parco nazionale (quale?) nei parchi nazionali africani e' severamente proibito scendere dalle jeep per nessunissimo motivo. Evi dentemente la guida non era un professionista perche' glie lo avebbe immediatamente proibito. Inoltre gli hippo non s'inoltrano per molti metri in terraferma e allora significa che il gruppo di jeep si e' troppo avvicinato all'ippopotamo.