Giappone, ok dal parlamento all'abdicazione di Akihito: è la prima volta dal 1817

PER APPROFONDIRE: abdicazione, giappone, imperatore
Akihito con Naruhito
Akihito può cedere la corona. Il parlamento giapponese ha approvato una legge che permetterà all'imperatore Akihito di aprire la successione al figlio e principe ereditario Naruhito, dando vita alla prima abdicazione di un monarca sul Trono del Crisantemo in circa 200 anni. L'attuale esecutivo prevede l'effettivo passaggio dei poteri nel dicembre del 2018, quando l'imperatore avrà compiuto 85 anni, mentre il nome dell'era - che tradizionalmente accompagna il regno del sovrano - inizierà il primo gennaio del 2019. L'era corrente è la Heisei (pace ovunque), e ha avuto inizio il giorno in cui Akihito si è insediato, l'8 gennaio 1989.

La legge ratificata dalla Dieta giapponese esprime sentimenti di indulgenza e umanità per l'avanzata età dell'imperatore, considerando la sua apprensione a non poter assolvere i suoi compiti e assumere incarichi di responsabilità importanti. La data precisa del pensionamento verrà stabilita da un'ordinanza del governo dopo la promulgazione di una legge specifica al processo di abdicazione. Attualmente nella legge della Casa imperiale non è prevista la successione ad un imperatore ancora in vita. Dall'inizio della monarchia giapponese, la più antica al mondo, a partire dal 660 a.C. si sono succeduti 125 sovrani. L'abdicazione di Akihito sarebbe la prima dal 1817, quando avvenne la rinuncia al trono dell'imperatore Kokaku.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 19 Maggio 2017, 17:12






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Giappone, ok dal parlamento all'abdicazione di Akihito: è la prima volta dal 1817
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
1 di 1 commenti presenti
2017-05-22 12:51:02
dopo il "Papa" emerito adesso il "Mikado" emerito? [Mikado – appellativo dato agli imperatori del Giappone]