Acido in faccia: 4 turiste americane attaccate a Marsiglia da una donna

PER APPROFONDIRE: acido, marsiglia, turiste
Acido in faccia: 4 turiste americane attaccate a Marsiglia da una donna
Quattro turiste americane sono state vittima di un attacco con l'acido alla stazione dei treni di Marsiglia. Una donna è stata arrestata. Secondo il quotidiano La Provence, la donna non avrebbe proferito nessuna minaccia di carattere terroristico.

Il quotidiano francese precisa che le quattro ragazze hanno tra i 20 e i 21 anni e erano dirette a Parigi. I fatti si sono verificati intorno alle 11:00 nella stazione Saint-Charles, la principale di Marsiglia.



3244906_1628_marsiglia_turiste_americane_attaccate_acido.jpg


Le ragazze sarebbero stato colpite con acido cloridrico; due di loro, che sono state ricoverate, al viso. Le altre due giovani, in stato di shock, non sono state neppure ricoverate.

Fonti di polizia parlano dell'atto di una squilibrata, una donna di 41 anni che dopo il suo gesto non è scappata e ha mostrato una serie di fotografie che la rappresentano con delle bruciature. La donne è stata fermata.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 17 Settembre 2017, 16:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Acido in faccia: 4 turiste americane attaccate a Marsiglia da una donna
CONDIVIDI LA NOTIZIA
VIDEO
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2017-09-18 07:09:48
Purtroppo certi prodotti andrebbero totlti di mezzo e sostituiti.Sono piu' i volti deturpati che le croste di calcare sciolte.Anche l'acquisro di altri prodotti chimici ingredienti d bombe artigianali andrebberovenduti solo con patentino e registrazione dati anagrafici.Da estendere anche ad attrezzi taglienti e contundenti per chi non dimostra di avere attivita'correlate.Invece oggi si prende , si mette nel carrello e si paga.Forse rimane la ripresa alle casse ma ormai il danno sara' compiuto.
2017-09-18 12:38:00
Anche certi "individui" andrebbero "tolti di mezzo" o "neutralizzati". (una volta c'erano "manicomi" dove molti problemi venivano tenuti in condizione di non nuocere)