Wind, stop al roaming nell'Ue con due mesi di anticipo

PER APPROFONDIRE: roaming, telefonia, wind
Wind, stop al roaming nell'Ue con due mesi di anticipo
Wind taglia il roaming in Europa con due mesi di anticipo. Dal 24 aprile la società applicherà infatti a tutti i clienti in viaggio per i paesidell'Unione le tariffe nazionali, tagliando così gli extra-costi finora in vigore quando si è all'estero. Lo comunica il gruppo, che si è da poco fuso con la concorrente Tre, in una nota nella quale si precisa che la società è la prima in Italia ad anticipare la nuova normativa di taglio dei costi del roaming varata dall'Ue che entrerà in vigore a luglio. La cancellazione del roaming per ora riguarda solo i clienti Wind e non quelli che hanno l'abbonamento con Tre.

«Questo rappresenta un importante vantaggio in termini di convenienza e di semplicità - commenta Michiel J. Van Eldik, chief consumer & digital officer di Wind Tre -. I clienti Wind, spiega, avranno la possibilità di controllare le e-mail, usare le mappe, caricare foto sui social media, telefonare e scrivere messaggi senza alcun costo aggiuntivo e di attivazione in ogni altro paese comunitario».

La società di telefonia mobile ricorda poi che i suoi clienti «possono contare sulle infrastrutture di Wind Tre, il più grande operatore nazionale di telefonia mobile che sta realizzando importanti investimenti nel digitale per servizi sempre più affidabili e veloci e per contribuire alla digitalizzazione del Paese».



 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 14 Aprile 2017, 11:31






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Wind, stop al roaming nell'Ue con due mesi di anticipo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti